Serie D. Carpi, altra big: c’è l’Aglianese. Serpini: "Non siamo guariti»

Il Carpi cerca il secondo successo di fila sull'Aglianese per dimostrare di essere guarito dalla febbre da cavallo. Mister Serpini sottolinea l'importanza dell'aspetto caratteriale per la squadra e Sall potrebbe giocare dal 1'. La sfida sarà decisa dai dettagli.

19 novembre 2023
Carpi, altra big: c’è l’Aglianese. Serpini: "Non siamo guariti"

Carpi, altra big: c’è l’Aglianese. Serpini: "Non siamo guariti"

La medicina di Molinella ha ristorato la febbre da cavallo del Carpi, che però deve superare ancora alcuni esami prima di essere dichiarato fuori pericolo. Uno dei più difficili passa oggi alle 14,30 dal ’Cabassi’ dove la squadra di Serpini cerca il secondo successo di fila sull’Aglianese, l’ennesima ’big’ di questo girone indecifrabile che ha cominciato la stagione male e ha già cambiato guida tecnica da un mese, con Baiano al posto di Maraia. "Non possiamo pensare di essere guariti – ribadisce mister Serpini – bisogna dimostralo sul campo. A Molinella la squadra ha risposto bene, ma una sola gara non può essere la svolta, perché il nostro ruolino è ancora negativo. Dobbiamo confermare di aver capito la lezione, perché se cadiamo nei soliti errori da prendere a calci nel sedere…". I toscani, distanti 5 punti, hanno ritrovato solidità con Baiano e vengono da 5 risultati utili (con 3 pari di fila). "L’Aglianese è una squadra sorniona – prosegue Serpini – i numeri dicono che non fa molto possesso palla, prende pochi gol e non perde quasi mai. Hai individualità importanti con gente che può segnarti sempre. L’attenzione farà la differenza, perché loro amano difendere bassi e ripartire. La cosa più importante sarà per noi l’aspetto caratteriale". Sulle scelte spiega così. "Per la prima volta potrei riproporre la stessa squadra – conclude – anche se chi non entrato a Molinella in settimana ha dato l’anima. Sall? E’ recuperato".

Programma. Così la 12^ giornata (14,30): Lentigione-Forlì, Ravenna-Mezzolara, Corticella-Progresso, Fanfulla-Imolese, San Marino-Sammaurese, Pistoiese-Borgo S.D., Carpi-Aglianese, Sant’Angelo-Certaldo, Sangiuliano-Prato.

Classifica: Ravenna 24, San Marino 23, Imolese 22, Fanfulla 19, Pistoiese, Carpi, Corticella, Forlì e Lentigione 18, Sammaurese 15, Aglianese 13, Prato e Sangiuliano 12, Sant’Angelo 11, Mezzolara 10, Progresso e Borgo 9, Certaldo 6.

Dal campo. Sall potrebbe giocare dal 1’, altrimenti è pronto Arrondini (i due in foto), per il resto stessa squadra di domenica senza Frison, Viti e Maini. Nei toscani convocati anche Simonetti e Ranelli che al 99% andranno in tribuna, da valutare Grilli, recupera Poli: i ballottaggi solo fra gli under d’attacco Poli e Lika e fra Grilli e Perugi in mediana, scelta che nel caso premiasse il 2004 Grilli permetterebbe a Baiano di schierare Pupeschi e non Fiaschi in difesa.

(4-3-1-2): Rinaldini; Verza, Rossini, Calanca, Cecotti; Forapani, Mandelli, D’Orsi; Larhrib; Saporetti, Sall. All. Serpini. AGLIANESE (3-4-1-2): Aiolfi; Fiaschi, Iacoponi, Viscomi; D’Ancona, Perugi, Marino, Maloku; Gabbianelli; Poli, Bocalon. All. Baiano.

Arbitro: Piccolo di Pordenone Davide Setti

Continua a leggere tutte le notizie di sport su