Serie D: il bomber è tornato al gol nella partita più importante. L’emozione di Sacconi: "Grande Terranuova»

Il capitano Sacconi ricorda con gioia la doppietta che ha contribuito alla promozione del Terranuova Traiana in serie D. L'importante vittoria contro il Giulianova sottolinea la determinazione e la forza del team, composto da lavoratori appassionati di calcio.

19 giugno 2024
L’emozione di Sacconi: "Grande Terranuova"

L’emozione di Sacconi: "Grande Terranuova"

TERRANUOVA

"Avevo un bel ricordo del Fedini, era da tanto che non segnavo e ci tenevo particolarmente a mettere la firma su questa promozione". Alessio Sacconi se lo ricorda bene lo stadio di San Giovanni. Era la trentesima giornata del campionato di serie D 2022-2023 quando il capitano dei biancorossi firmò una doppietta alla Sangio. Sacconi domenica scorsa è stato tra i protagonisti assoluti della seconda promozione in quarta serie dei terranuovesi segnando il gol dell’1-1 contro il Giulianova che ha di fatto archiviato la pratica playoff. "Sapevamo che la partita non sarebbe stata semplice – ha spiegato la bandiera biancorossa – perché il Giulianova è una squadra forte, attrezzata per salire in categorie superiori. Un grande risultato lo abbiamo conseguito in trasferta, cosa che ci ha poi permesso di gestire meglio la seconda parte della partita di domenica. È stata una cavalcata lunga e intensa, ma anche piena di soddisfazioni". L’ultimo gol dell’attaccante della Valdambra risale al 10 marzo scorso, quando il Terranuova Traiana superò per 3-0 l’Asta al Matteini. Tornare a segnare in occasione di un match dal significato così importante vale doppio.

"Nonostante non fossimo tra le favorite – ha aggiunto – abbiamo dimostrato di saper dire la nostra sia con il Giulianova che con la Maccarese, esprimendo il nostro gioco dinanzi a grandi squadre". Infine il trascinatore del Terranuova Traiana ha stilato il bilancio di un’annata che non poteva che concludersi con il più dolce dei finali. "Durante la stagione ci siamo trovati il Siena nel girone, una corazzata. Poi abbiamo fatto un percorso in coppa che ci ha tolto molte energie. È bene ricordare che la nostra è una squadra di ragazzi che la mattina va a lavorare e al pomeriggio si allena. Non è facile trovare la forza per conciliare tutto e in questo è stato fondamentale il gruppo che siamo riusciti a costruire e la società, che subito dopo la retrocessione ha risposto presente". Oggi alle 18 ultimo allenamento al Matteini. Poi vacanze e per chi resterà sarà serie D.

Francesco Tozzi

Continua a leggere tutte le notizie di sport su