"Terranuova, siamo ripartiti da zero". Becattini prepara l’assalto alla serie D

L’emozione del tecnico per la promozione dopo il pari con il Giulianova. "È stata una stagione da sogno: grazie ai miei ragazzi"

di TERRANUOVA -
18 giugno 2024
"Terranuova, siamo ripartiti da zero". Becattini prepara l’assalto alla serie D

"Terranuova, siamo ripartiti da zero". Becattini prepara l’assalto alla serie D

di Francesco Tozzi

C’è ancora aria di festa a Bracciolini. Dopo l’1-1 di domenica al Fedini contro il Giulianova, che è valso la seconda storica promozione in serie D, i biancorossi hanno proseguito con i festeggiamenti in piazza della Repubblica e allo stadio Matteini, con un conviviale durato fino a tarda serata. Marco Becattini, nella sala stampa della Sangiovannese, è riuscito a stento a trattenere l’emozione per il traguardo raggiunto. Presente con lui anche il figlio. "Quello che ha fatto il quest’anno in Toscana credo sia una cosa irripetibile, se togliamo il Siena – ha spiegato l’allenatore biancorosso a margine della gara – Siamo andati a Giulianova e abbiamo vinto 3-1. Nonostante questo vantaggio abbiamo visto una formazione che non ha speculato sul risultato, ma ha provato a fare la partita contro una grande squadra. Posso solo fare i complimenti ai ragazzi". Becattini è l’uomo delle promozioni. Al primo anno a , nella stagione 2018-2019, arriva la vittoria del campionato di Promozione, con relativa promozione in Eccellenza, a cui si aggiunge la finale della Coppa Italia di categoria.

La stagione successiva il terzo posto da matricola, poi il secondo posto da imbattuto nel mini-campionato a otto squadre 2020-2021, giungendo alle semifinali playoff. Poi il ritorno in piazza Coralli per rimettere in pista una squadra retrocessa dalla serie D. È stato richiamato a maggio del 2023 per fare bene, ma un’annata così non se la sarebbe mai aspettata. L’intento della società, dopo la retrocessione, era quella di portare a termine un buon campionato attestandosi ai vertici della classifica.

Ma un’altra promozione così a stretto giro non era stata messa in conto. "All’inizio del campionato – ha aggiunto il tecnico – non eravamo assolutamente consapevoli di poter riuscire ad arrivare fino a qui. Quando a settembre il Siena è stato messo nel girone, ci è crollato il mondo addosso. Eravamo partiti pensando sì, di fare una stagione da protagonisti, poi la coppa ci ha dato una grande spinta per il prosieguo. Ma parlo di un gruppo di ragazzi che arrivati a questo punto si allena da solo e ciò ti fa capire veramente dove vogliono andare. Contro il Giulianova lo hanno dimostrato ancora una volta. Non dimentichiamoci che venivamo da un 3-1 e l’approccio alla partita poteva essere totalmente differente". Elogio per Sacconi e soci, insieme ad una soddisfazione personale ottenuta dopo un anno di stop. "Questa vittoria dei playoff per me significa tanto – ha sottolineato Becattini – Sono dovuto ripartire da zero...".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su