Tolentino, ci sei: gioia casalinga e Urbania ko

Decide il match la delicata punizione di Frulla nella ripresa.

20 novembre 2023
Tolentino, ci sei: gioia casalinga e Urbania ko

Tolentino, ci sei: gioia casalinga e Urbania ko

1

URBANIA

0

: Orsini, Tomassetti, Mercurio (11’ st Marchesan), Lanza, Di Lallo, Nasic, Cancelli (17’ st Santoro), Frulla (30’ st Sejfullai), Garcia, Borrelli, Salvucci (11’ st Moscati). All. Possanzini.

URBANIA: Stafoggia, Aluigi, Salvi (32’ st Rasponi), Dal Compare, Marengo, Giovannelli, Zingaretti, Sema, Nouri, Mangiarotti (7’ st Paszynski), Carnesecchi (26’ st Catani). All. Omiccioli.

Arbitro: Malascorta di Jesi.

Rete: 28’ st Frulla.

Note: spettatori 400 circa, angoli 7-2, ammoniti Lanza, Frulla, Carnesecchi, Salvi, Aluigi, Ionni.

Prima vittoria casalinga per il Tolentino che ha piegato un ottimo Urbania grazie a un gol su punizione, al 28’ della ripresa, di capitan Frulla, al rientro in squadra dopo un lungo infortunio. Da segnalare la presenza sulla panchina cremisi (con la maglia numero 12) del portiere Matteo Bucosse che, in attesa di una chiamata da squadre di categoria superiore, si è messo a disposizione di mister Possanzini. Il primo tempo, molto ben interpretato dagli ospiti, è sfilato via senza grosse emozioni. I due pericoli maggiori li ha creati proprio l’Urbania, prima con una bella girata di Zingaretti terminata di poco sul fondo (20’), poi con Mangiarotti, il cui tiro su punizione ha accarezzato l’esterno della rete. Nella ripresa l’Urbania ha perso quasi subito, per infortunio, l’attaccante Mangiarotti, mentre il Tolentino ha rimodulato il proprio schieramento inserendo Moscati in avanti, arretrando un po’ Garcia e affidando la fascia sinistra a Tomassetti. La gara si è vivacizzata, con i padroni di casa più intraprendenti e pericolosi, anche se il primo sussulto è arrivato al 9’ sul fronte offensivo ospite in virtù di un colpo di testa del nuovo entrato Paszynski, su cross di Nouri, terminato di poco sul fondo. Immediata la replica di Borrelli con un tiro dal limite che si è alzato sopra la traversa. Dopodiché il periodo migliore dei cremisi: al 24’ Santoro (entrato al posto di Cancelli infortunatosi) ha anticipato Stafoggia per servire un invitante pallone a Garcia, il quale, a porta vuota, è stato anticipato in corner da Dal Compare; al 28’ il gol di Frulla su punizione. Il fallo è stato commesso al limite dell’area da Marengo su Garcia; tutti erano in attesa del tiro di Borrelli, invece ecco il destro di Frulla ad aggirare la barriera sul palo coperto.

Mauro Grespini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su