Tris di forza della Samb. E ora lo scontro al vertice

Tutto facile contro la Matese: a segno Tomassini, Arrigoni dal dischetto e Pagliari. La prossima sfida in casa del Chieti, secondo a 3 punti di distanza.

13 novembre 2023
Tris di forza della Samb. E ora lo scontro al vertice

Tris di forza della Samb. E ora lo scontro al vertice

sambenedettese

3

matese

0

SAMBENEDETTESE (4-2-3-1): Coco 6,5; Zoboletti 6,5 (44’ st Lonardo sv), Sbardella 6,5, Sirri 6,5, Pagliari 7 (45’ st Orfano sv); Arrigoni 7, Barberini 7 (36’ st Evangelisti sv); Cardoni 6,5, Alessandro 6, Battista 6,5 (37’ st Chiatante sv); Tomassini 7,5 (24’ st Romairone 6,5). A disp. Pinto, Pezzola, Pietropaolo, Buonavoglia. All. Maurizio Lauro 6,5

F.C.MATESE (4-4-2): Palombo 5; Santoni 5 (30’ st Langellotti sv), Guarino 5, Gagliardini 5, Lesi 5; Minasi 5 (10’ st Marcucci 5), Ricciardi 6, Gomis 5 (14 st Iadaresta 5), Iacovoni 5 (30’ st De Lucia sv); Napoletano 5, Bracaglia 5. A disp. Verzamanis, Russo, D’Andrea, Passewe, De Martino. All. Corrado Urbano 5

Arbitro: Gabriele Sciolti di Lecce (assistenti: Francesco Minerva di Lecce e Fabio Cantatore di Molfetta)

Reti: 40’ pt Tomassini (S), 12’ st Arrigoni rig. (S), 32’ st Pagliari (S)

Note: presenti 4.724 spettatori. Ammoniti: 23’ pt Gagliardini (M), 34’ pt Gomis (M), 11’ st Guarino (M), 18’ st Pagliari (S). Angoli: 3 a 2 per la Sambenedettese. Recuperi 0 pt e 4’ st

La Samb cala il tris con la Matese e dal vertice della classifica mantiene la distanza di tre punti dalla diretta concorrente Chieti che, ieri, non ha ceduto terreno e ha battuto lo United Riccione. Era fondamentale non sbagliare proprio in vista del prossimo confronto diretto con il Chieti e la Samb non ha deluso nessuno. Anzi, ha condotto una gara perfetta, senza sbavature, senza errori, mettendo in mostra tutta la forza di una squadra che non per niente è l’unica formazione imbattuta del girone. Bravi, i ragazzi di Maurizio Lauro, a non farsi prendere dalla frenesia di portarsi avanti a tutti i costi e a pazientare fino a cercare gli spazi giusti, in campo, tra l’altro, con un assetto tattico rimaneggiato a causa del forfait all’ultimo minuto di Scimia, alle prese con un attacco influenzale.

Lauro ha dovuto rinunciare al consueto 4-3-3 per affidarsi al 4-2-3-1. Per i primi quaranta minuti la Matese è riuscita a coprirsi, poi ha ceduto il passo alla Samb. Barberini si porta avanti dalla destra e serve l’assist perfetto a Tomassini che infila il sesto sigillo stagionale. Il raddoppio della Samb arriva nella ripresa poco dopo che Alessandro dalla distanza aveva calciato il pallone di poco alto sopra la traversa. Tomassini viene atterrato in area da Guarino.

Il rigore è netto, sul dischetto ancora Arrigoni, come contro il Termoli ma stavolta sotto la Sud, la palla s’infila nell’angolino a sinistra della porta, Palombo non ci arriva. Samb avanti di due gol. La gara è praticamente chiusa ma la Samb insiste. Cardoni colpisce ancora una traversa, era già successo con il Notaresco. Al 32’ Romairone colpisce di tacco, raccoglie palla Pagliari che di destro calcia e firma il tris. E ora testa al Chieti.

Sabrina Vinciguerra

Continua a leggere tutte le notizie di sport su