Under 21 Euro 2025. L’Italia strapazza San Marino trascinata da super Gnonto

Italia schiacciante contro San Marino: 7-0 il risultato finale. Gnonto trascina gli azzurrini con una doppietta, mentre Esposito, Fabbian, Volpato, Bianco e Pirola completano il punteggio. Una partita senza storia.

17 novembre 2023
L’Italia strapazza San Marino trascinata da  super  Gnonto

L’Italia strapazza San Marino trascinata da super Gnonto

San Marino

0

Italia

7

(3-5-2): Amici; Giambalvo (16’ st Zavoli), Matteoni, M. Pasolini; Giocondi, Rastelli (36’ st Dolcini), Zannoni, Toccaceli (25’ st Gasperoni), Contadini (36’ st Benvenuti); Sensoli, Famiglietti (16’ st Santi). A disp.: Battistini, Sancisi, Zavoli, Renzi, F. Pasolini. All.: Cecchetti.

ITALIA (4-3-3): Desplanches; Zanotti (1’ st Turricchia), Ghilardi, Pirola (17’ st Guarino), Calafiori; Casadei (1’ st Fabbian), Prati (12’ st Bianco), N’Dour; Volpato, Gnonto (28’ st Ambrosino), Esposito. A disp.: Zacchi, Coppola, Koleosho, Fazzini. All.: Nunziata.

Arbitro: Joni Hyytia (Finlandia). Assistenti: Sami Nykanen e Veli-Matti Leppanen (Finlandia).

Reti: 5’ pt Pirola, 30’ e 39’ pt Gnonto, 1’ st Volpato, 8’ st Fabbian, 17’ st Esposito (rig.), 38’ st Bianco.

Ammoniti: Matteoni, Gasperoni, Santi.

L’Italia non ha pietà di San Marino e ne rifila sette ai cugini del Titano. Trascinata da un super Gnonto. Trentaquattro anni dopo è di nuovo ‘derby’ per le qualificazioni Under 21. L’Italia di Nunziata aggiunge alla lista degli assenti anche lo juventino Miretti, mentre il romanista Bove è allo Stadium ma sugli spalti, perché non al meglio della condizione. Matteo Cecchetti deve invece registrare il forfait di D’addario, uscito malconcio dalla rifinitura della vigilia. Al suo posto è convocato Gasperoni. Bastano cinque minuti agli azzurrini per fare male. E ci pensa Pirola, di testa. L’Italia va e fa malissimo. Dopo un paio di gol sbagliati, o forse anche qualcuno in più, la squadra di Nunziata si affida a Gnonto, passata la mezz’ora, per mettere il turbo. Due gol in nove minuti per il giocatore del Leeds che, di fatto, chiude già la partita nel primo tempo. Ma l’Italia non è ancora sazia in Repubblica e nella ripresa fa ancora più male. Nunziata propone le novità Fabbian e Turricchia per Casadei e Zanotti. L’Italia esce fortissimo dai blocchi di partenza, ritoccando il punteggio dopo appena 40 secondi con la fuga di Volpato su invito di Calafiori. La cinquina, poi, dopo appena sette minuti spetta a Fabbian. Tutto facile per lui davanti ad Amici. Nel finale c’è gloria anche per Esposito dal dischetto (trattenuta di Matteoni su Gnonto) e Bianco. Può bastare così.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su