Vigor, stai attenta al Sora: "Una partita ostica e dura"

Domani si torna al Bianchelli: il settore ospite rimarrà chiuso ai tifosi laziali. Il centrocampista Mancini: "Non lasciamoci ingannare da classifiche diverse".

18 novembre 2023
Vigor, stai attenta al Sora: "Una partita ostica e dura"

Vigor, stai attenta al Sora: "Una partita ostica e dura"

di Nicolò Scocchera

Non è ancora tempo di bilanci, ma si sa, nel calcio si è sempre sotto esame. La partita di domani contro il Sora potrebbe rappresentare uno spartiacque per la Vigor di Clementi.

Dopo due pareggi consecutivi i rossoblu di Senigallia vogliono tornare alla vittoria. Nelle ultime due uscite, rispettivamente contro Roma City e Fano, ai vigorini è mancato un pizzico di cinismo per aggiudicarsi il colpo grosso, ecco dunque che la sfida contro i laziali può rappresentare l’occasione giusta per dimostrare a tutti che questa Vigor, tra le migliori della classe, ci può stare.

Sarà una sfida difficile, sottolinea il perno del centrocampo vigorino Lorenzo Mancini (nella foto a sinistra), una battaglia da non sottovalutare.

"E’ una partita ostica, come tutte del resto – dice Mancini –. Non lasciamoci ingannare dalla classifica, il Sora è un avversario pericoloso. Siamo reduci da un pareggio che ci soddisfa in termini di classifica, ma non possiamo essere del tutto soddisfatti se analizziamo le occasioni che abbiamo avuto contro l’Alma. Ci mancano dei punti che avremmo potuto conquistare con un po’ di attenzione in più – rimarca il centrocampista di Ostra Vetere –. Detto ciò siano soddisfatti, dobbiamo mettere fieno in cascina, i primi bilanci li faremo a fine anno".

Anche stavolta la Vigor sarà condizionata dalle assenze: Broso acciaccato, Bartolini in lenta ripresa, Capezzani ancora lontano dalla forma migliore, senza dimenticare Alessandroni, Bucari e Serfilippi che non si rivedranno tanto presto.

Una situazione difficile che il club di Senigallia ha saputo affrontare grazie al sangue freddo del mister ed allo spirito di sacrificio di un gruppo solido. L’emergenza non è ancora finita, ma i rossoblu si sono abituati a fare i conti con gli imprevisti.

I tifosi si aspettano un altro passo in avanti ed il sostegno, sugli spalti del "Bianchelli", non mancherà. Non può contare sull’entusiasmo della sua gente il Sora: il Prefetto della Provincia di Ancona ha imposto il divieto di vendita dei biglietti ai residenti nella provincia di Frosinone. Il settore Gradinata rimarrà chiuso in occasione della gara di domenica.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su