Geetit, una crisi senza soluzioni. Marzola: "Dobbiamo svegliarci"

Volley A3 Il coach dopo la sconfitta a Mirandola, la terza di fila: "Serve risolvere i problemi che abbiamo"

di MARCELLO GIORDANO -
21 novembre 2023
Geetit, una crisi senza soluzioni. Marzola: "Dobbiamo svegliarci"

Geetit, una crisi senza soluzioni. Marzola: "Dobbiamo svegliarci"

La terza sconfitta consecutiva ha lasciato il segno, in casa Geetit. Gli infortuni e le assenze prolungate di Maletti, Omaggi e Aprile sono una spiegazione reale delle difficoltà, ma pure parziali. A raccontarlo, il confronto andato in scena nel dopo partita a Mirandola, dove la Geetit perde 3-1 gettando alle ortiche il vantaggio di 21-19 nel terzo set, perdendosi tra gli errori di Baciocco, Sacripanti e Listanskis per poi lasciare campo libero agli avversari nel quarto parziale: morale, altra occasione persa, Bologna precipita dal terzo al quintultimo posto nel giro di tre settimane e il turno di riposo in programma nel weekend potrebbe peggiorare ulteriormente la classifica e costringere i rossoblù a guardarsi le spalle e dalla minaccia playout: altro che quarto posto e playoff.

"Non ha senso guardare la classifica ora. Dobbiamo guardarci dentro, capire i problemi e risolverli. E lavorare anche per ritrovare con il Cus Cagliari Maletti e Omaggi, i due più vicini al rientro. Ma se pensiamo che l’unico motivo per cui siamo in difficoltà siano gli infortuni allora non ci siamo": parole e musica di coach Marco Marzola, che già nell’immediato dopo partita di Mirandola ha voluto e ottenuto un confronto con i giocator.

"Ho espresso il dispiacere e la frustrazione che provo, perché dobbiamo e possiamo fare meglio e perché nonostante tutto il match di Mirandola ci ha dato dello occasioni che non abbiamo sfruttato e non è la prima volta. Dobbiamo sbloccarci e uscire da questa situazione in fretta, togliendoci di dosso pressioni e ambizioni non realistiche visto lo stato dell’arte che rappresentano solo un minus".

C’è già stato un faccia a faccia tra i giocatori nell’immediato dopo partita, seguito al confronto con il tecnico. Probabile ci sia un nuovo confronto di spogliatoio tra oggi e domani, per capire quali analisi e reazioni abbiano prodotto i primi confronti. Insomma, la Geetit cerca la scossa in vista del ritorno in campo con il Cus Cagliari di sabato 2 dicembre.

"Dobbiamo darci una svegliata tutti", chiosa coach Marzola, parole che lasciano intendere che il periodo della comprensione e dei toni bassi sia terminato.

A una Geetit in crisi, reduce da tre ko consecutivi e da un bilancio globale di due sole vittorie e cinque sconfitte nelle prime sette giornate, urge un’inversione di tendenza immediata.

"E serve lavoro in palestra al completo per costruire le certezze smarrite sul campo".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su