Maledetto tie-break. La Conad cade in casa

I ragazzi di Fanuli non riescono a sfruttare due set di vantaggio su Porto Viro

6 novembre 2023
Maledetto tie-break. La Conad cade in casa

Maledetto tie-break. La Conad cade in casa

CONAD REGGIO EMILIA

2

PORTO VIRO

3

CONAD REGGIO EMILIA: Caciagli ne, Mariano 13, Sesto, Sperotto 5, Catellani ne, Maiocchi 7, Gasparini, Bonola 8, Torchia (L), Pochini (L), Volpe 6, Marks 29, Guerrini, Suraci. All. Fanuli.

DELTA GROUP PORTO VIRO: Zamagni 13, Zorzi ne, Tiozzo 12, Pedro Henrique 3, Sette 11, Lamprecht (L), Barone 2, Barotto 23, Garnica 2, Bellei, Charalmpidis, Sperandio, Morgese (L), Eccher 9. All. Morato.

Arbitri: Bassan e Papadopol.

Parziali: 25-23, 25-16, 23-25, 22-25, 11-15.

Note: ace 7-3, errori al servizio 15-25, muri 8-3. Ricezione 64%-61%, attacco 50%-54%.

Maledetto tie-break. La Conad non riesce a sfruttare 2 set di vantaggio e cade in casa con una Porto Viro piena di ex: la squadra di Fanuli comanda le danze in apertura e sembra poter chiudere senza problemi ma, per la quarta volta in altrettante sconfitte rimediate nelle prime 5 giornate di Serie A2, il quinto set le è fatale.

Per tre quarti d’ora, i padroni di casa sono scintillanti: schierati col solito starting seven (Sperotto in diagonale con Marks, Bonola e Volpe al centro, Mariano e Maiocchi in banda, oltre al libero Pochini) i padroni di casa hanno la meglio nel primo parziale col punteggio di 25-23, con Bonola che mette a terra il primo tempo che vale il set point e Maiocchi che chiude i conti. Porto Viro, che in avvio presenta ben 4 giocatori con trascorsi reggiani, dal palleggiatore Garnica al libero Morgese, senza dimenticare Zamagni e Tiozzo, fatica parecchio ad entrare in partita e cede anche il secondo set col punteggio di 25-16, coi padroni di casa che partono forte (l’ace di Mariano vale il 6-2) e amministrano senza problemi, fino al pallonetto di Maiocchi che manda le squadre al cambio di campo.

Nel terzo, Porto Viro reagisce, nonostante Marks metta a terra il mani-out del 20-21, prima che Barotto chiuda il set con un bell’attacco in diagonale per il 23-25; i rodigini si portano a +4 al cambio di campo, sul 14-18, prima che il muro a 2 di Mariano e Bonola permetta alla Conad di rimettersi in scia, anche se gli ospiti impattano sul 22-25. Nel tie-break la Conad resta in partita fino al 4-5, poi gli avversari mettono il turbo e con Sette strappano 2 punti preziosi, specie pensando a come si era messa ad inizio gara. Domenica prossima sfida in trasferta a Cantù.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su