Volley A3, due forfait in vista di uno scontro diretto. Geetit, niente Savigliano per Aprile e Maletti

La Geetit di Bologna deve affrontare l'emergenza infortuni di Maletti e Aprile, che non saranno recuperati in tempo per le prossime partite. La speranza è di avere la squadra al completo dopo la sosta, ma intanto bisogna resistere e macinare punti in scontri diretti.

8 novembre 2023
Geetit, niente Savigliano per Aprile e Maletti

Geetit, niente Savigliano per Aprile e Maletti

Per la Geetit è il momento di stringere i denti. Reduce dal punto strappato in casa della capolista San Donà, che la tiene in corsa per il terzo posto, per i rossoblù di coach Marco Marzola arrivano cattive notizie dall’infermeria: gli stop dello schiacciatore Marco Maletti e del centrale Samuele Aprile sono destinati a prolungarsi.

Maletti ha già saltato le sfide con Motta, Salsomaggiore Sarroch e San Donà a causa di una lesione muscolare agli addominali (problema emerso anche nel corso della preseason). La speranza era quello di recuperarlo per il match casalingo con Savigliano, ma la lesione non è ancora guarita e il giocatore continua a lavorare tra Isokinetic e palestra. Morale, nella migliore delle ipotesi rientrerà la settimana successiva con Mirandola. Per Samuele Aprile, invece, i tempi saranno più lunghi: il problema rimediato sul finale con Salsomaggiore, che lo ha costretto a saltare Sarroch e San Donà, si è rivelato uno strappo muscolare agli adduttori della coscia: ergo, niente Savigliano e niente Mirandola.

Arriverà poi la sosta in soccorso, dato che la Geetit osserverà il turno di riposo all’ottava giornata del campionato di A3 maschile di volley in programma il 26 novembre, tornando in campo il 3 dicembre in casa con il Cus Cagliari. Per allora Marzola spera di recuperare anche a Aprile e avere finalmente la squadra al completo. Fino ad allora, Bologna dovrà resistere e girare con rotazioni ridotte, sfruttando il momento di crescita di Sacripanti in banda e di Omaggi al centro. Resistere significa macinare punti, perché la classifica è cortissima e i match alle porte sono tutti scontri diretti: Savigliano è quinta a parimerito con i rossoblù, poi sarà la volta di Mirandola, che ha due punti in meno e dopo riposo arriverà al PalaSavena il Cus Cagliari, terza con Acqui, con un punto in più della Geetit, chiamata a battere in primis l’emergenza.

Marcello Giordano

Continua a leggere tutte le notizie di sport su