Volley B1 donne: il team di Caliendo si prepara all’atteso derby dall’alto del suo terzo posto a quota 11 punti. La Clai ritrova il suo passato: coach Turrini

Domani alle 18, alla palestra Volta, arriva la Fatro Ozzano allenata dall’ex tecnico delle biancoblù

di ANTONIO MONTEFUSCO -
10 novembre 2023
La Clai ritrova il suo passato: coach Turrini

La Clai ritrova il suo passato: coach Turrini

Ci sono figure, uomini e persone che rimangono nella storia di un club. Uomini legati a un lungo percorso fatto insieme, una strada dove sono è arrivata la crescita accompagnata dai risultati. Domani le strade della Clai Imola e di Manuel Turrini, ora coach della Fatro Ozzano, si incontreranno di nuovo.

Turrini è un imolese doc, ha cominciato a lavorare in Clai nel 2005 occupandosi di mini volley, aiutava il fondatore del club Francesco Spadoni negli allenamenti.

Poi strada facendo è diventato coach della prima squadra dove è rimasto fino al 2020. Gli anni in C, in B2 fino alla promozione in serie B1.

Domani alla palestra Volta, alle ore 18, la Clai e coach Turrini si giocheranno i tre punti in palio: "Ero emozionato lo scorso anno per un’amichevole - commenta Manuel – lo sarò anche quest’anno per una partita ufficiale". Quando Turrini metterà piede dentro la palestra di casa, probabilmente nella sua mente comincerà un lungo viaggio fatto di ricordi e persone.

Come lui stesso ha ammesso ci sarà un pizzico di emozione incrociando tante facce amiche fra i dirigenti, giocatrici e tifosi sugli spalti.

Un lunghissimo tuffo nel passato: "Ho iniziato alla Clai che ero giovanissimo e sono stato molto fortunato ad avere subito gruppi molto talentuosi che mi hanno obbligato a crescere in fretta per stare al loro passo. Promozioni, retrocessioni, amicizie, errori, progetti per la propria città. E’ stato un pezzo di vita enorme".

Che non dimenticherà mai e gli sono d’aiuto anche ora che allena da un’altra parte. Alla palla a due di domani, in mezzo ci sarà una rete, e li ognuno penserà alla propria squadra mettendo da parte il passato: "Imola ha tenuto l’ossatura dell’anno scorso aggiungendo una giocatrice fortissima come Rubini. Hanno il migliore palleggiatore del girone, il miglior libero, una coppia di centrali completissima, risorse in panchina. Insomma, a mio parere, sono la squadra più forte del girone".

La Clai (11) è terza in classifica con quattro incontri giocati, Ozzano con cinque gare disputate insegue a un punto: "Noi dobbiamo – conclude coach Turrini – riscattare la prestazione imbarazzante di domenica scorsa. Ci serve il coraggio di andare oltre a quello che sappiamo già fare, lasciarci un po’ stupire da noi stesse, accettare anzi godere di un livello più alto di sfida. Altrimenti il finale sarà scontato e non solo sabato quando giocheremo con la Clai".

Adesso la parola passa al campo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su