Volley Gli Irriducibili Gialloblù si sono sciolti

È ufficiale da ieri: il tifo organizzato scompare dal PalaPanini. Il gruppo nato nel 2011: "Ora speriamo qualcuno raccolga la nostra eredità"

di ALESSANDRO TREBBI -
14 giugno 2024
Volley Gli Irriducibili Gialloblù si sono sciolti

Volley Gli Irriducibili Gialloblù si sono sciolti

La notizia era nell’aria da tempo, già durante la stagione scorsa. Da ieri è ufficiale: il tifo organizzato scompare dai radar di Modena Volley, almeno per ora. Gli Irriducibili Gialloblù, costituitisi nel 2011, hanno annunciato attraverso un comunicato, proprio nell’ultimo giorno di prelazione della campagna abbonamenti, il loro scioglimento. Alla base della decisione gli impegni personali ma anche lo sfilacciarsi dei rapporti con la società stessa. Questo quanto diffuso ieri mattina sui social: "È stato un viaggio bellissimo, ma come in tutte le cose c’è un inizio e c’è una fine. Sono stati 13 anni di passione sfrenata, a volte totalizzante, ricchi di gioie e soddisfazione ma non privi di dolori. Fa tutto parte del gioco, ed è giusto così. Purtroppo sono gradualmente venute meno le condizioni necessarie per poter proseguire. Non è mai stato un problema di risultati. Di stagioni difficili, in passato, ce ne sono state altre ma siamo sempre rimasti lì e sappiamo che chiunque prenderà il nostro posto, dovrà prepararsi a viverne altre in futuro. Come nella vita di tutti e con il trascorrere degli anni, ad un certo punto cambiano le priorità ed è stato così anche per noi: diversi di noi non sono più dei ragazzini e gli impegni quotidiani delle nostre vite lavorative e famigliari non ci consentono più di garantire l’impegno e la costanza che ci hanno sempre contraddistinto. Fare le cose a metà non è nel nostro stile e non ci è mai piaciuto. Più della metà di noi fa parte del tifo organizzato da oltre 20 anni e come diceva Forrest Gump "siamo un po’ stanchini". Fin qui i motivi personali, poi la parte dedicata alla società: "Inoltre, inutile nasconderlo, nell’ultimo anno abbiamo percepito un calo di dialogo, di fiducia e di stima da parte della società per cui tifiamo. Non tanto nelle parole ma nei fatti. Non serbiamo rancore ma è giusto che le strade si separino quando i progetti e il modo di agire non sono condivisi dalle parti in causa. Sicuramente anche noi, come tutti, abbiamo commesso errori ma, ciò che ci fa lasciare serenamente gli spalti del PalaPanini è l’assoluta convinzione di avere agito cercando sempre il bene della nostra squadra, della nostra società e di Modena". A oggi nessun successore: "Quegli spalti avremmo voluto lasciarli con qualcuno che prendesse in mano le redini della curva al posto nostro e nonostante ad oggi non sia ancora stato individuato nessuno, ci auguriamo che in un futuro prossimo si possano trovare giovani e meno giovani animati dalla stessa nostra passione e impegno. Ci teniamo a ringraziare di vero cuore le società, i presidenti, gli allenatori, gli staff e gli atleti che si sono succeduti in tutti questi anni e auguriamo a Modena Volley tutto il meglio possibile, il nostro amore lo avrete sempre. Infine un grazie speciale va a tutti i nostri soci. Noi comunque non spariamo, ci ritroveremo sugli spalti pronti per sostenere i nostri colori e ad ottobre vi aspettiamo tutti per un’ultima grande festa assieme".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su