La voglia di vincere ha fatto la differenza, l'italiano

La voglia di vincere della Fiorentina ha fatto la differenza, portando alla vittoria. Il Bologna, nonostante una buona partita, è stato sconfitto per un rigore generoso. Thiago Motta, allenatore del Bologna, ha fatto i complimenti a Vincenzo Italiano per il lavoro svolto.

12 novembre 2023
Italiano, 'la voglia di vincere ha fatto la differenza"

Italiano, 'la voglia di vincere ha fatto la differenza"

"La voglia di vincere ha fatto la differenza. Ho visto grande furore agonistico che altre volte non abbiamo messo. Questo spirito porta alle vittorie, non potevamo non fare risultato perché queste tre sconfitte erano pesanti". Vincenzo Italiano non nasconde la gioia per il successo della sua Fiorentina. "Il Bologna veniva da un momento completamente diverso e un po' si è visto, ripartiamo da questi tre punti" ha aggiunto. Una Fiorentina che continua ad avere problemi con i gol dei suoi centravanti (Nzola è stato sostituito alla fine del primo tempo): "Avevo bisogno della vivacità di Ikoné, che è entrato molto bene anche se mi ha fatto arrabbiare sull'ultima palla. Nzola aveva giocato giovedì, questa mossa ci ha permesso di procurarci il calcio di rigore. Bonaventura e Gonzalez? Nel momento in cui non sono brillanti paghiamo, i giocatori di qualità devono essere sempre attivi e in fiducia per cambiare le partite. Il primo è stato un gol voluto, è stato bravo anche Nzola nell'azione". In casa Bologna grande delusione soprattutto per il rigore-vittoria concesso alla Fiorentina: "Abbiamo fatto una buona partita. Il rigore è molto generoso, visto la dinamica dell'azione - ha detto l'allenatore Thiago Motta -. Per il resto, abbiamo affrontato un'ottima avversaria e noi abbiamo giocato bene. Sono contento di quel che ho visto dai ragazzi, meno del risultato perché potevamo fare qualcosa di speciale. Però continuiamo così, la sconfitta fa male ma andiamo avanti". Poi, ancora sul calcio di rigore: "Troppo generoso. Appena si sfiorano i giocatori è rigore. Maresca è un grande arbitro, anche se oggi poteva fare meglio. In più abbiamo giocato solo 50 minuti di tempo effettivo. Mi sembrano pochi". Quanto al rivale in panchina "Italiano è un allenatore che dà tanto, sta facendo un grandissimo lavoro. Si vede la sua mano nella Fiorentina - dice Motta -, è sempre bello affrontarsi, ogni sfida è interessante. Gli ho fatto i complimenti per la vittoria. Oggi più possesso palla per il Bologna? Mi interessa poco, perché alla fine questo va trasformato in una vittoria. Se non è così, resta una statistica che conta ben poco".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su