Parigi 2024: Maccarani, un sogno ma pronostico è difficile

Allenatrice Farfalle: 'C'è tanta concorrenza ma siamo temibili'

14 giugno 2024
Parigi 2024: Maccarani, un sogno ma pronostico è difficile

Parigi 2024: Maccarani, un sogno ma pronostico è difficile

"La World Cup di Milano è l'ultima competizione prima delle Olimpiadi. Il lavoro fatto in inverno sta dando i risultati che ci aspettavamo. Sarà il punto di arrivo del lavoro, per poi avvicinarci al sogno olimpico di Parigi con le nostre ragazze nel top della forma. Le Olimpiadi sono una gara a sé: è difficile poter fare un pronostico esatto. Sarà una gara emotiva". Così Emanuela Maccarani, allenatrice delle nazionale della ginnastica ritmica italiana, a margine di un evento a Palazzo Lombardia. "La squadra è quasi la stessa di Tokyo, abbiamo cambiato solamente una ginnasta. Tokyo ha rappresentato un tipo di ginnastica molto differente da quella attuale. Il codice è completamente cambiato - ha spiegato - vedremo una ginnastica molto più veloce e tecnica". Ad ogni modo "posso far affidamento sull'esperienza delle mie ginnaste. Il bronzo di Tokyo confermò il loro valore ma è anche una grossa responsabilità proprio perché è quasi la stessa squadra quella che scenderà in pedana a Parigi". Insomma, "siamo temibili, la concorrenza è tanta ma quando le nostre ginnaste sono sulla pedana lasciano un marchio" ha concluso.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su