Ultimo saluto a 'Sir Bobby', migliaia in strada a Manchester

Funerali Charlton, città si ferma. C'era anche principe William

13 novembre 2023
Migliaia in strada a Manchester per ultimo saluto a 'Sir Bobby'

Migliaia in strada a Manchester per ultimo saluto a 'Sir Bobby'

Migliaia di persone, provenienti anche da Galles e Irlanda, hanno sfidato il maltempo e la pioggia (non fitta) per rendere l'ultimo omaggio a Sir Bobby Charlton, una delle leggende dello United, scomparso lo scorso mese all'età di 86 anni e per il quale oggi la città si è 'fermata'. Il carro funebre, che trasportava la bara del campione del mondo del 1966, ha percorso le strade di Manchester fino alla cattedrale, venendo accolto con calorosi applausi dalla folla durante tutto il tragitto. Lungo il suo percorso, il corteo ha attraversato diversi luoghi emblematici strettamente legati alla carriera di Charlton: l'Old Trafford, teatro di tutte le sue imprese, e la famosa "United Trinity", una statua che lo ritrae insieme a Denis Law e George Best, vincitori con Sir Bobby della Coppa dei Campioni nel 1968. Tra i presenti alle esequie e alla celebrazione religiosa c'erano l'ex allenatore dei Red Devils Alex Ferguson, l'attuale ct dell'Inghilterra, Gareth Southgate, e il principe William. E poi altri ex idoli del Manchester United, come Steve Bruce e Bryan Robson. Quest'ultimo ha voluto ricordare, intervistato dalla Bbc, che "Sir Bobby era un giocatore eccezionale, ma ancor più una persona squisita, sempre disponibile con tutti. Per lui niente contava più di giocare al meglio possibile, per il Manchester United e per l'Inghilterra". "Era un uomo umile e un padre di famiglia esemplare, il ricordo che ne ha fatto suo nipote mi ha commosso", ha detto invece Alex Stepney, suo ex compagno di squadra. Bobby Charlton, 249 gol in 758 presenze con la maglia del Manchester United, con cui ha vinto, oltre alla Coppa dei Campioni, tre titoli inglesi e una FA Cup, vincitore dei Mondiali e Pallone d'Oro nel 1966, è deceduto il 21 ottobre, a seguito di una caduta accidentale nella casa di riposo dove risiedeva da qualche tempo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su