Abodi, 'resto d'Europa più civile d'Italia nello sport a scuola'

'Oggi la sedentarietà ci costa 4 miliardi'

7 febbraio 2024
Abodi, 'resto d'Europa più civile d'Italia nello sport a scuola'
Abodi, 'resto d'Europa più civile d'Italia nello sport a scuola'

"Mancano palestre in 13mila scuole, servirebbe quasi un piano Marshall. Perché se è vero che il 60% di scuole sono senza palestra è altrettanto vero che intorno a quelle scuole ci sono impianti pubblici. Manca dunque una norma che metta in relazione ciò che serve e ciò che c'è. Siamo nel 2024 e attorno a noi l'Europa è molto più civile parlando di sport". Lo ha detto il ministro per lo sport e per i giovani, Andrea Abodi, durante il convegno "Il diritto allo sport, attuare l'articolo 33 della Costituzione". "Un altro nostro dovere è coprire lo spettro di tutta la scuola primaria con l'educazione fisica con docenti specializzati - ha aggiunto - Se scuola e sport oggi non sono alleate significa che qualcosa che non va". Poi ha concluso: "La sedentarietà ha una costo di 4 miliardi, noi siamo sul podio delle medaglie, ma in zona retrocessione sul versante del movimento. Caivano però è la testimonianza plastica dell'impegno di Governo. L'agenda che stiamo predisponendo è una prospettiva di collaborazione inevitabile, deve far emergere il senso dell'impegno che ci lega. Il tempo che ci resta, tre anni e mezzo, non ci permetterà di centrare gli obiettivi, ma di fissare gli obiettivi. La politica spesso si concentra sul quotidiano, ma il dividendo politico di questo Governo è lasciare un testimone a che ci sarà dopo di noi. Sarebbe presunzione risolvere i problemi attuali in un mandato, sperando che comunque sia raddoppiato".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su