Milano-Cortina: Malagò, sulla pista da bob monitoreremo

Il presidente del Coni, 'il Cio non l'ha criticata'

6 febbraio 2024
Milano-Cortina: Malagò, sulla pista da bob monitoreremo
Milano-Cortina: Malagò, sulla pista da bob monitoreremo

"Io non sono un costruttore ma, non lo dico per diplomazia, persone serie sia all'interno del ministero e dell'azienda si sono impegnati e lo garantiscono" che la pista di bob a Cortina si farà. Lo ha spiegato il presidente del Coni Giovanni Malagò parlando dei tempi per la realizzazione della pista, a margine della cerimonia per i due anni dall'inizio dei giochi invernali di Milano - Cortina 2026. "È chiaro che monitoreremo giorno dopo giorno la situazione - ha proseguito -, già nel contratto c'è una scadenza molto chiara, che è giugno. In caso contrario il famoso piano B bisognerà attuarlo". A chi gli fa notare come il Cio avrebbe criticato questa soluzione di Cortina, Malagò ha risposto che "il Cio, mi sento di parlare perché faccio parte di questo mondo, non ha criticato questa pista. Ha sempre sostenuto che se alcuni impianti non sono esistenti o non sono in attività, era più giusto secondo loro andare a cercare di fare questo servizio in altri luoghi dove già esistono". Il Cio "ha solo suggerito - ha concluso -, non ha mai detto che uno Stato non può portare avanti un progetto che poi ha delle logiche che vanno oltre le Olimpiadi".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su