Riva: Baggio "Caro Gigi, noi uniti da amore e dolore"

Lettera aperta all'ANSA "Sei stato un esempio bellissimo"

23 gennaio 2024
Riva: Baggio "Caro Gigi, noi uniti da amore e dolore"
Riva: Baggio "Caro Gigi, noi uniti da amore e dolore"

"Caro Gigi, amico di tante battaglie e di altrettante ferite...". Comincia così una lettera aperta all'Ansa scritta da Roberto Baggio in ricordo di Gigi Riva, sulla cui spalla appoggiò il volto in lacrime dopo avere sbagliato il rigore nella finale del mondiale 1994 contro il Brasile: l'allora team manager azzurro commentò in seguito "non ho mai dimenticato quei momenti e quell'abbraccio". "La vita - riprende Baggio - ci ha unito nel suo viaggio, vissuto da noi con tanto amore ed infinita passione per il gioco più bello del mondo. Sei stato unico e prezioso esemplare di grande umiltà. Sei stato per me un esempio bellissimo di coerenza e di attaccamento alla maglia, di sincero coraggio. Hai amato come nessun altro la terra che ti ha adottato. Hai saputo trasformare la tua sofferenza e i tuoi dolori in positivo riscatto. Sei stato un compagno di viaggio saggio e prezioso, sei stato sempre te stesso dentro e fuori dal campo. Sei stato - conclude il Divin Codino accomunato a Riva dal privilegio di una definizione immaginifica - qualcosa di unico ed indimenticabile, così come sono certo che unico e indimenticabile sarà quel "rombo di tuono" che saprà accoglierti nel tuo viaggio celeste, dove ti auguro di incontrare presto coloro che hai amato e che troppo presto hai perduto. Ti voglio bene, Roberto Baggio".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su