Vinicius combatte il razzismo con i tatuaggi di Alì, Pelè, Jordan e Bryant

Vinicius Junior, campione brasiliano del Real Madrid, ha deciso di combattere il razzismo facendosi tatuare sulla schiena immagini di Pelé, Muhammad Ali, Michael Jordan e Kobe Bryant, oltre allo slogan 'Black Lives Matter'.

30 dicembre 2023
Vinicius,contro razzismo si fa tatuare Alì, Pelè,Jordan e Bryant
Vinicius,contro razzismo si fa tatuare Alì, Pelè,Jordan e Bryant
La sua personale battaglia contro il razzismo, un odioso fenomeno di cui è stato 'vittima' in diverse occasioni negli stadi spagnoli, ha caratterizzato il 2023 di Vinicius Junior. Perciò, il campione brasiliano del Real Madrid, reduce da una breve vacanza negli Stati Uniti d'America in onore della Nba durante la quale ha incontrato i suoi beniamini Lebron James e Giannis Antetokounmpo, con i quali ha scambiato le maglie, ha deciso di combattere la discriminazione razziale facendosi dei tatuaggi particolari sulla schiena. Infatti, avendo scelto di trovarsi in California, ha approfittato dell'occasione per recarsi nel celebre studio di tatuatori Ganga, a Hollywood, per farsi imprimere sulla pelle, oltre all'immagine di suo padre Vinicius Senior, quelle di quattro suoi idoli "che ammiro tantissimo", tutti di colore, ovvero Pelé, Muhammad Ali, Michael Jordan e Kobe Bryant. Pelé è stato 'immortalato' sulla schiena di Vini Jr. in una delle sue immagini più classiche, quella di un abbraccio con Jairzinho dopo un gol ai Mondiali del 1970. Allo stesso modo, è stato scelto il gesto iconico di Ali, fotografato da Neil Leifer dopo che il campione dei massimi aveva mandato al tappeto Sonny Liston. Kobe Bryant è stato immortalato mentre esulta con la casacca n.24 dei Los Angeles Lakers. Di Jordan è stato disegnato sulla pelle del n.7 del Real Madrid un gesto mentre si accinge a un tiro libero con la mano sinistra. Qualcuno ha fatto notare che Jordan non è mancino, ma la replica è stata che, a ulteriore dimostrazione della sua unicità di migliore cestista di tutti i tempi, a volte il n.23 dei Bulls tirava anche con la sinistra. Oltre ai suoi idoli, Vinicius si è fatto tatuare anche lo slogan 'Black Lives Matter', frase simbolo della lotta al razzismo nel mondo, e la scritta 'Mentality'.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su