Wenger, Mondiale per Club avrà grande impatto positivo

L'ex tecnico francese Arsene Wenger afferma che la Coppa del Mondo Fifa per Club, iniziata nel 2025, avrà un impatto positivo sullo sviluppo del calcio globale. Aumenterà le opportunità di competere ai massimi livelli e renderà il calcio davvero globale.

19 dicembre 2023
Calcio: Wenger, mondiale per club avrà enorme impatto positivo
Calcio: Wenger, mondiale per club avrà enorme impatto positivo
La Coppa del Mondo FIFA per Club, in programma nel 2025, "avrà un impatto positivo enorme, poiché aumenterà le risorse a disposizione delle società di tutto il mondo per svilupparsi e competere" e "sarà anche importante per rendere il calcio veramente globale", afferma l'ex tecnico francese Arsene Wenger, attualmente responsabile dello sviluppo del calcio globale della Federazione Internazionale. "Credo che le due principali forze del calcio siano le nazionali e le squadre e c'è una logica dietro l'idea dei club e della FIFA di organizzare una Coppa del Mondo con un formato simile a quello dei Mondiali", sostiene l'ex allenatore dell'Arsenal. "In Europa siamo fortunati, ma è importante che il calcio diventi veramente globale e il nostro obiettivo è quello di offrire a più giocatori in tutto il mondo maggiori opportunità di competere ai massimi livelli. Credo poi che i tifosi siano ansiosi di vedere i loro club competere sul palcoscenico mondiale". "Mi rendo conto che il calendario è molto fitto, ma questo è un torneo che si svolgerà ogni quattro anni e naturalmente dovrà essere rispettato il periodo di riposo durante e dopo", sottolinea Wenger, che, in merito al benessere dei giocatori, molto impegnati, afferma: "Negli ultimi 20 anni è aumentato molto, se si considerano la prevenzione infortuni, il recupero, l'alimentazione e i progressi della tecnologia medica. Anche la Var, aggiunge, ha contribuito a proteggere i giocatori, disincentivando i falli più duri. Si vedono premiati giocatori di oltre 35 anni, come Messi, Ronaldo, Benzema, e non è raro vedere carriere che durano più di 20 anni. Non molto tempo fa, questo non era possibile", conclude Wenger.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su