Euro 24: Buffon a azzurri'divertitevi e mostrate vostro valore'

Capo delegazione Italia:a Dortmund nel 2006 una vittoria epocale

14 giugno 2024
Euro 24: Buffon a azzurri'divertitevi e mostrate vostro valore'

Euro 24: Buffon a azzurri'divertitevi e mostrate vostro valore'

Pensi a Gigi Buffon e a Dortmund, e la prima cosa che viene in mente non può che essere la notte del 4 luglio 2006. La semifinale del Mondiale vinta in Germania, contro la Germania, "una vittoria epocale, che non verrà scalfita da nulla". Buffon, oggi capodelegazione della Nazionale, la ricorda in un'intervista su Vivo Azzurro TV, la piattaforma della Figc disponibile su App Store, Google Play e al sito www.vivoazzurrotv.it, ma non è l'unico bel ricordo che lega Buffon al Bvb Stadion, dove domani sera inizierà l'avventura dell'Italia a Euro 2024 contro l'Albania. "Ci ho giocato con il Parma in Champions League e parai due rigori (stagione 1997-98, 2-0 per i tedeschi, ndr), e ci ho giocato e vinto anche con la Juventus (3-0 nel marzo 2015, ndr) - racconta Buffon -, Uno stadio complicato, dove la presenza del pubblico si fa sentire e la tensione è superiore alla media. Ma sono dei brividi e delle emozioni che vale la pena vivere". Per Buffon, dopo anni da protagonista in campo, ora è una vigilia diversa: "Particolare, era da parecchi mesi che non provavo questo tipo di sensazione. Man mano che l'evento così importante si avvicina sale l'adrenalina, e quindi immagino sia una reazione del mio corpo rispetto ai 30 anni che ho vissuto a questi livelli. Il mio ruolo? Cerco di dare il mio contributo alla causa: a seconda di cosa percepisco un giocatore possa vivere, cerco di dargli qualcosa in più per fargli superare un momento di difficoltà o gestire un momento di particolare entusiasmo". *Da Buffon anche un augurio ai 26 protagonisti dell'avventura azzurra: "Spero che i ragazzi possano divertirsi, perché quando invecchi capisci la fortuna che hai avuto nell'essere protagonista e vivere questi eventi. E poi di dimostrare quello che hanno dimostrato in questi 10 mesi: sono ragazzi seri che hanno a cuore le sorti della Nazionale, e che individualmente hanno valori tecnici e morali di grande livello. Se hanno la spensieratezza di poterli esprimere, faremo un Europeo da protagonisti".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su