Boxe, l’impresa del bolognese Diego Lenzi: ottiene il pass per le Olimpiadi di Parigi 2024

Il 22enne conquista la qualificazione per le prossime Olimpiadi nella categoria supermassimi: un azzurro tra i +92 a 12 anni da Roberto Cammarelle

di GIANLUCA SEPE -
11 marzo 2024
Diego Lenzi con il presidente della Federazione Pugilistica Italiana al termine del match a Busto Arstizio

Diego Lenzi con il presidente della Federazione Pugilistica Italiana al termine del match a Busto Arstizio

Bologna, 11 marzo 2024 – Un bolognese sul ring olimpico del Roland Garros. Diego Lenzi conquista il pass per Parigi 2024, grazie alla vittoria nel match decisivo al Torneo di Qualificazione Olimpica in corso di svolgimento alla E-Work Arena di Busto Arstizio (Milano), coronando così il suo sogno di difendere il tricolore ai prossimi Giochi ma soprattutto riportato l’Italia in lizza per una medaglia nei supermassimi a 12 anni da Roberto Cammarelle.

Per il giovane atleta del Gruppo Sportivo dell'Esercito un cammino pressoché perfetto su quadrato milanese, con tre successi netti in cui il +92 chili ha messo in luce potenza e talento. Il cammino di Lenzi era iniziato la scorsa settimana, con la vittoria sul roccioso boxeur del Kirghizistan Bakyt Toktosun, caduto sotto i colpi del bolognese. Nel turno successivo poi è stata la volta dell’insidioso spagnolo Ayoub Ghadfa Drissi el Aissaoui, bronzo alle ultime olimpiadi nella categoria e tra i candidati principali ad ottenere un pass per le Olimpiadi.

Anche in questo caso il bolognese ha messo sul ring una prestazione maiuscola, controllando l’incontro senza farsi scoraggiare dalla maggiore fisicità dell’avversario.

Poi il capolavoro di oggi, contro Danis Latypov, atleta russo presente a Tokyo 2020 e ora sotto l’egida della federazione pugilistica del Bahrain, con il 22enne si è imposto ai punti e con verdetto unanime: 30-27, 29-28, 29-28, 29-28, 30-27.

Un match praticamente a senso unico, con il giovane boxeur azzurro in pieno controllo. Per Lenzi si sono così aperte le porte di Parigi 2024, dove il bolognese potrebbe essere una vera mina vagante tra i +92 chili.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su