Kickboxing, addio a Miriam Francesca Vivarini. La campionessa 37enne trovata senza vita in casa

Ieri i funerali a Pescara, sua città natale. Presenti varie scuole boxe della città e il campione Riccardo Bergamini

28 gennaio 2024
Miriam Francesca Vivarini quando divenne campionessa italiana
Miriam Francesca Vivarini quando divenne campionessa italiana

Pescara, 28 gennaio 2024 – A dire addio a Miriam Francesca Vivarini, 37enne campionessa di Kickboxing trovata senza vita in casa sua nei giorni scorsi, erano in tanti ieri a Pescara. Ai funerali della donna, che si sono tenuti sabato nella chiesa di San Cetteo nel capoluogo abruzzese perché la salma è rimasta a disposizione della magistratura alcuni giorni per indagare le cause della morte, erano presenti le varie scuole di boxe della città, e Riccardo Bergamini, vice presidente della Federkombat ed ex campione del mondo di kickboxing.

Gli amici i conoscenti la ricordano per la sua professionalità, Miriam era psicologa ed esercitava la professione, e gentilezza, che contrastava con la grinta con cui affrontava le avversarie sul ring. Miriam nel suo palmares nel kickboxing vantava titoli italiani, regionali e interregionali, fino al trono mondiale.

Il suo istruttore Massimo Diodati ha ricordato: "Era molto sensibile, mi aveva confidato il suo progetto di aprire un corso per i più piccoli, anche se era sempre impegnata, amando da sempre i viaggi".

Agonisticamente cresciuta nella palestra di Maurizio D'Aiola, che l'aveva lanciata nel mondo del K1, rimase molto turbata dalla sua perdita improvvisa nel 2019, tanto da smettere di combattere. E solo negli ultimi anni era tornata sul ring seguita dal tecnico Diodati.  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su