Pallanuoto ai Mondiali: Italia in finale contro la Croazia. Il Settebello stende la Spagna

Gli azzurri sconfiggono i campioni olimpici e d’Europa grazie alla rete decisiva di Fondelli, sabato la finale contro la Croazia che ha sconfitto la Francia ai rigori

di GIANLUCA SEPE -
15 febbraio 2024
La gioia degli azzurri dopo la vittoria che vale la finale mondiale

La gioia degli azzurri dopo la vittoria che vale la finale mondiale

Roma, 15 febbraio 2024 – Il Settebello vola in finale ai Mondiali di nuoto di Doha. Gli azzurri si prendono una grande rivincita sulla Spagna, battuta per 8-6 in semifinale al termine di un match giocato ad altissimi livelli e messo nel ghiaccio nel finale grazie al decisivo rigore di Fondelli dopo un assist da vero fuoriclasse di Di Fulvio. Decisiva poi anche la parata di Del Lungo che ha negato alle Furie Rosse l’ultima possibilità di accorciare le distanze. I ragazzi di Campagna consumano così la loro piccola vendetta sportiva dopo la sconfitta agli Europei di qualche mese fa nella quale gli spagnoli si erano imposti 7-4 dominando quel match. Sfuma così anche la possibilità per la Spagna di fare il “triplete”, vale a dire vincere Europei, Olimpiadi e Mondiali consecutivamente. Il Settebello ora dovrà affrontare per l’oro la Croazia, che ha sconfitto la Francia ai rigori nell’altra semifinale. La finalissima si giocherà sabato 17 alle ore 15.30

Il Settebello prepara il riscatto di Budapest 2022, al termine di una partita dai due volti, bloccata e combattuta nel primo tempo in cui il portiere Aguirre ha alzato un autentico muro. Il primo parziale termina così sul 1-1 ma nel secondo già si muove qualcosa con le reti di Velotto, Di Fulvio e Fondelli. Si possa così sul 4-2 ma è nel terzo quarto che l’Italia mostra i muscoli volando addirittura 6-2 grazie alle reti di Bruno e Condemi. Gli azzurri accarezzano un successo ampio ma la Spagna torna sotto grazie a Larumbe che dopo 8 minuti di digiuno dei suoi smuove il tabellino (6-3). Con Granados e Munarriz gli spagnoli si avvicinano ancora e fanno preoccupare l’Italia che non riesce più a segnare. Ci pensano le parate di Del Lungo e il gol di Di Fulvio a riportare gli azzurri a distanza (7-5) ma Bustos tiene in scia i suoi fino al rigor decisivo di Fondelli innescato proprio dall’assist al bacio di Di Fulvio. 8-6 e porte spalancate verso la finale per il Settebello che vendica al contempo la sconfitta dolorosa degli ultimi Europei durante la quale l’Italia era stata surclassata dalla forza e dal talento spagnoli. Conquistato il pass olimpico agli ottavi con gli Stati Uniti e battuta la Grecia ai quarti, l’Italia è arrivata alla semifinale a mente sgombra, riuscendo così ad avere la meglio sui temibili spagnoli. Un successo che ha soddisfatto a pieno il CT Campagna: «E' un gran risultato. Nelle ultime quattro edizioni dei Mondiali siamo andati per tre volte in finale. Ora ci godremo la gara per l'oro - ha raccontato l’allenatore del Settebello ai microfoni Rai - Siamo stati bravissimi oggi e Del Lungo ha fatto qualcosa in più. Oggi è stato un bel vedere, in acqua saltavamo come i 'grilli'».

Continua a leggere tutte le notizie di sport su