Taekwondo, tre gemelle sul podio

Francesca, Fabiola e Flavia Fedele, atlete dell’Asd Riccione Cattolica, si sono imposte al Dolomite Open. Si allenano tutti i giorni. I genitori: “Abbiamo pensato di far praticare questo sport alle bambine anche per dar loro uno strumento di difesa in un mondo sempre più difficile”

di ANDREA OLIVA -
28 dicembre 2023
Tre gemelle di 8 anni conquistano oro, argento e bronzo nel Taekwondo (Ansa)
Tre gemelle di 8 anni conquistano oro, argento e bronzo nel Taekwondo (Ansa)

Rimini, 28 dicembre 2023  – Tre gemelle per tre medaglie. Hanno appena otto anni ma quando salgono sul tatami mostrano una determinazione fuori dal comune. E’ così che Francesca, Fabiola e Flavia Fedele, atlete dell’Asd Riccione Cattolica, si sono imposte al Dolomite Open di Taekwondo riempiendo il podio.

Il torneo ha visto la partecipazione di oltre un migliaio di atleti nelle varie categorie e in quella delle tre gemelline non c’è stata storia. Francesca si è aggiudicata l’oro battendo in finale la sorella Fabiola che ha brillato con l’argento mentre Flavia ha conquistato il bronzo.

A guidarle c’era il maestro Davide Berti che le segue fin da quando si sono presentate per la rima volta in palestra. La storia delle tre gemelline del taekwondo nasce nel 2019, racconta il padre Michele che segue con mamma Maria le figlie nei tornei in giro per l’Italia.

"Siamo originari di Caserta e nel 2018 ci siamo trasferiti a Riccione. Flavia è stata la prima a entrare in palestra. Erano i tempi prima del Covid”. Poi tutti chiusi in casa per la pandemia, ma non appena le porte della palestra si sono riaperte, Flavia è stata la prima a partecipare.

"Prima del Covid, Francesca e Fabiola non ne volevano sapere del taekwondo. Poi nel 2021 hanno deciso di allenarsi”.

Da subito anche le due sorelle hanno mostrato determinazione e costanza. In poco tempo hanno iniziato a vincere incontri e medaglie nei tornei.

"Fabiola è già arrivata seconda ai campionati nazionali” riprende il padre che il taekwondo lo conosce bene. “L’ho praticato da giovane. Abbiamo pensato di far praticare questo sport alle bambine anche per dar loro uno strumento di difesa in un mondo sempre più difficile”.

Disciplina e determinazione sono il pane quotidiano di Francesca, Fabiola e Francesca. "Siamo iscritti alla Federazione Fita e sarebbe bello se un giorno potessero entrare nel giro della nazionale”.

Ma prima c’è lo studio: "Lo sanno: se non si va bene a scuola allora niente sport”. Nessun problema per le tre gemelle che anche in classe ottengono voti alti, semmai “le maestre ci riprendono perché, dicono, aiutano troppi i compagni”.

Ma in fondo è lo spirito con cui affrontano le sfide e gli allenamenti in palestra. "Si allenano tutti i giorni – spiega l’allenatore Davide Berti -. Dimostrano grande costanza e perseveranza, ma non solo. Sono sempre pronte ad aiutare i nuovi iscritti e questo è davvero un bello spirito”.

Intanto vincono medaglie e a Riccione le ha volute incontrare l’assessore allo Sport, Simone Imola, per congratularsi di persona con le gemelle del taekwondo. 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su