Gubbio di misura: contro la Torres tre punti preziosissimi

Dopo tre sconfitte consecutive la formazione di Braglia torna al successo

28 marzo 2024
Il tecnico Braglia

L’allenatore Piero Braglia: Cosa ci è mancato? Il guizzo e il dribbling Abbiamo fatto fatica a creare occasioni»

Gubbio, 28 marzo 2024 – Fondamentale vincere per ritrovare il sorriso dopo tre sconfitte consecutive e i rossoblù di Braglia l’hanno fatto in grande stile, grazie ad una prestazione solida, cinica e che ha dimostrato ancora una volta la forza dei rossoblù di Braglia.

La vittoria, molto importante, permette ai padroni di casa di diminuire lo svantaggio dal Perugia quarto a cinque punti, consolidando contestualmente il quinto posto in attesa dei match degli avversari. La gara è da subito una partita a scacchi: le squadre si studiano e sembrano annullarsi a vicenda, alternandosi nella gestione del match. Parte sicuramente meglio la Torres che fa la partita nei primi 15’ di gioco, pur senza produrre particolari pericoli dalle parti di Vettorel, che blocca senza problemi la conclusione centrale di Scotto al 12° ed è tranquillo sul tentativo ampiamente largo di Zambataro pochi minuti dopo.

Il Gubbio, inizialmente più timido, accetta la pressione e gioca di rimessa, salendo di tono nella seconda parte della prima frazione, ma la troppa imprecisione preclude la qualità degli attacchi, sia nei tiri che nei passaggi decisivi. Ne Udoh ne Chierico, infatti, centrano lo specchio, al 28° il tentativo di Bernardotto viene deviato invece in corner. La seconda frazione segue il leitmotiv della prima ma con maggiore agonismo. La Torres si affida a conclusioni dalla distanza prima di Fischnaller poi di Scotto con Vettorel che riesce a fare buona guardia in entrambe le occasioni. In mezzo, il Gubbio protesta per un contatto in area tra Bernardotto e Antonelli, mentre al quarto d’ora si sblocca il match.

Subito dopo l’ingresso in campo di Bumbu il lancio di Di Massimo sorprende la retroguardia sarda, Bernardotto raccoglie e davanti a Zaccagno non sbaglia. Gli ospiti alzano la pressione ma produce pochi e velleitari pericoli da azione, provandoci quindi all’85° con l’ultima occasione: da corner di Liviero si accende la mischia, ma nessuno riesce a risolvere in rete.

GUBBIO-TORRES 1-0. IL TABELLINO

GUBBIO (4-3-1-2): Vettorel; Morelli (st 36’ Brambilla), Pirrello, Signorini, Mercadante; Chierico (st 15’ Bumbu), Rosaia, Mercati (st 30’ Corsinelli); Di Massimo; Udoh (st 36’ Desogus), Bernardotto. All. Braglia A disp. Greco, Tozzuolo, Dimarco.

TORRES (3-5-2): Zaccagno; Idda, Antonelli, Dametto; Zecca, Masala (st 11’ Nunziatini), Mastinu (pt 37’ Cester), Lora (st 11’ Ruocco), Zambataro (st 29’ Liviero); Fischnaller (st 29’ Diakitè), Scotto. All. Greco A disp. Garau, Rosi, Pinna, Kujabi, Liviero, Goglino, Siniega, Verducci. ARBITRO: Ubaldi di Roma1 (Dell’Orco-Capriuolo)

MARCATORI: st 16’ Bernardotto

NOTE: corner 1-2; ammoniti: Masala, Mercati, Lora, Dametto, Idda; recupero pt 2’; st 4’.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su