La Ferrari sogna il bis: "Ma serve la perfezione"

Rosse a Suzuka dopo la doppietta, il tracciato è un banco di prova importante. Vasseur in fiducia: "Siamo competitivi, il meteo potrebbe fare la differenza". .

di LEO TURRINI -
4 aprile 2024
La Ferrari sogna il bis: "Ma serve la perfezione"

Rosse a Suzuka dopo la doppietta, il tracciato è un banco di prova importante. Vasseur in fiducia: "Siamo competitivi, il meteo potrebbe fare la differenza". .

Come sarebbe fare un altro sgambetto alla Red Bull motorizzata Honda sulla…pista della Honda?

In Ferrari ci pensano. Non che il pronostico sia favorevole: sulle diciotto curve del meraviglioso tracciato di Suzuka il favorito d’obbligo è Max Verstappen.

Anche se…

Fred. Alla trasferta giapponese il sempre ilare Vasseur si è avvicinato fresco della prima doppietta della sua gestione. Morale alto, ci mancherebbe: "Andiamo in Estremo Oriente sull’onda dell’entusiasmo per l’uno due conseguito in Australia. Le sensazioni uniche legate alla vittoria ci spingono a impegnarci ancora di più per cercare di riassaporarle il prima possibile. La pista di Suzuka costituisce un banco di prova particolarmente impegnativo per le vetture così come per i piloti, che infatti la amano. Noi crediamo di avere un pacchetto competitivo, ma sappiamo anche che per riuscire a battere i nostri rivali bisogna essere perfetti. Come sempre in Giappone, e quest’anno anche di più dal momento che per la prima volta corriamo a Suzuka a inizio primavera, le condizioni meteo potrebbero fare la differenza, ma ci siamo preparati bene a casa e siamo determinati a giocarci le nostre carte".

Insomma, mai dire mai.

La storia. Il palcoscenico giapponese ha fatto la storia, se non addirittura la leggenda!, dell’automobilismo. Lì Senna e Prost consumarono le loro faide, nel 1989 e nel 1990. Lì Michael Schumacher spezzò un digiuno Rosso durato ventuno anni, nel 2000. E in assoluto Suzuka non mente mai sul vero valore di una monoposto.

Gli altri. Anche per questo, al di là della contesa tra Bibitari e Cavallino, sarà interessante verificare il livello di McLaren, Mercedes e Aston Martin. Hanno qualcosa da dire e da dare? Oppure uno come Lewis Hamilton farà da comparsa per l’intera stagione, immaginandosi già ferrarista?

Sainz. Completamente diverso, nel presente, è lo stato d’animo del vincitore di Melbourne.

Carlos Sainz all’improvviso è diventato come il Barbiere di Siviglia di Rossiniana memoria. Tutti lo vogliono, tutti lo cercano.

Le ultime indiscrezioni indicano la Red Bull come fortemente intenzionata ad affiancare lo spagnolo a Verstappen, dal 2025. Ma anche Mercedes cerca un pilota e mai come quest’anno la Formula Uno è stata il paradiso delle chiacchiere.

In pista. Le prove libere del Gran Premio del Giappone iniziano stanotte alle 4,30. Alle 8 la seconda sessione. Diretta Sky.

Kimi (Antonelli). La giovane promessa bolognese, che attualmente corre in F2, è quasi pronto per il mondo dei grandi. Il giovane pupillo di Toto Wolff dovrebbe scendere in pista il 16 e il 17 aprile al Red Bull Ring per test con la Mercedes W12 da F1 del 2021. Sarà il 17enne a sostituire Hamilton nel 2025? Sognare non costa.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su