F1: Sainz e l'addio della Ferrari, "mi ha fatto stare male"

"Leclerc? Se c'è qualcosa che funziona siamo noi due piloti"

18 giugno 2024
F1: Sainz e l'addio della Ferrari, "mi ha fatto stare male"

F1: Sainz e l'addio della Ferrari, "mi ha fatto stare male"

"A nessuno piace essere lasciato e, ovviamente, mi ha fatto stare male". Ospite del programma 'El Hormiguero' Carlos Sainz ha parlato del prossimo addio alla ferrari per lasciare il posto, nel 2025, a Lewis Hamilton. "Evidentemente non la prendi bene - ha confessato il pilota madrileno - A nessuno piace sentirsi dire che non vuole continuare con lui". E' successo "a febbraio e la cosa mi ha fatto stare male. Ho avuto anni molto buoni alla Ferrari, ho iniziato la stagione vincendo (in Australia, ndr), ma c'era un sette volte campione del mondo chiamato Lewis Hamilton che voleva venire alla Ferrari e gli hanno fatto spazio. Contro questo non si può fare nulla, quindi la prendo con filosofia e cerco di accettarla nel miglior modo possibile. La vedo anche come un'opportunità per il futuro, perché altre possibilità si presenteranno e voglio ancora diventare campione del mondo, voglio ancora vincere". La Ferrari lo ha sempre trattato allo stesso modo di Charles Leclerc, suo compagno di squadra, ha assicurato Sainz: "Sì, sempre. Onestamente in questo senso non posso lamentarmi del trattamento che ho ricevuto alla Ferrari. Ci sono momenti di tensione in tutte le squadre, ma è la competizione, giri pagina e te ne dimentichi. E la verità è che io e il mio compagno di squadra siamo amici fuori dalla pista, andiamo molto d'accordo, abbiamo un ottimo rapporto e formiamo un'ottima squadra. Se c'è qualcosa che funziona alla Ferrari, siamo noi due piloti che vinciamo le gare, raggiungiamo podi e, soprattutto, lavoriamo come una squadra".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su