Golf, Amy Taylor vince l'Open d'Italia femminile

Sul percorso del Golf Nazionale di Sutri, in condizioni spettacolari, l'inglese ha ottenuto il primo titolo sul Ladies European Tour. Terza Francesca Fiorellini

di ANDREA RONCHI
16 giugno 2024
Amy Taylor trionfa all'Open d'Italia

Amy Taylor trionfa all'Open d'Italia

Viterbo, 16 giugno 2024 – Amy Taylor ha vinto con 206 (70 67 69, -10) colpi la 27ª edizione del Ladies Italian Open sul percorso del Golf Nazionale (par 72) di Sutri (Viterbo). L’inglese ha ottenuto il primo titolo sul Ladies European Tour superando la spagnola Maria Hernandez, seconda con 207 (-9), in un evento in cui sono state grandi protagoniste anche le azzurre. Infatti Francesca Fiorellini, miglior italiana e miglior dilettante del torneo, si è classificata terza con 209 (71 71 67, -7), alla pari con la francese Camille Chevalier, autrice di un 66 (-6) parziale più basso di giornata, e la singaporiana Shannon Tan, davanti ad Alessandra Fanali sesta con 210 (71 72 67, -6). L’hanno affiancata la slovena Pia Babnik, l’austriaca Emma Spitz, l’australiana Kirsten Rudgeley e l’indiana Diksha Dagar, mentre ha chiuso con un colpo in più la sudafricana Lee-Anne Pace, 11ª con 211 (-5), undici titoli sul circuito e uno sul LPGA Tour. Solo 15ª con 213 (-3) la svizzera Tiffany Arafi, seconda dopo 36 buche. Nel penultimo torneo di qualificazione per le Olimpiadi di Parigi, che ha avuto quale partner istituzionale la Regione Lazio e il supporto dell’official advisor Infront Italy, hanno concluso in buona posizione anche Virginia Elena Carta, 19ª con 215 (73 71 71, -1), e l’amateur Carolina Melgrati, 24ª con 216 (72 71 73, par). A premio pure Emma Lundgren, 67ª con 226 (74 73 79, +10). Amy Taylor, 23enne di Norwich alla 19ª presenza sul tour, ha preso il comando nel secondo round dopo aver fatto registrare con un 67 (-5) lo score personale più basso sul giro nel LET. Per dieci buche, nel terzo turno, ha tenuto banco con quattro birdie, poi ha rischiato molto con due bogey tra la 11 e la 13. Si è comunque ripresa con due birdie e si è permessa anche un bogey a chiudere (69, -3), per un successo forse inatteso dopo le ultime tre gare terminate al taglio. Ha cominciato a giocare a golf a 9 anni e, nel 2022, si è laureata alla Texas Tech University prima di passare al professionismo. Nel suo palmares, una vittoria sul LET Access (secondo circuito europeo femminile), arrivato due anni fa nel Calatayud Ladies Open, a Saragozza, in Spagna. Tifosa del Norwich, finora aveva guadagnato in carriera 35.602 euro, meno di quanto ha ricevuto con la prima moneta di 45.000 euro su un montepremi di 300.000 euro. Le azzurre - Francesca Fiorellini, 18enne romana, nel 2023 è stata protagonista assoluta con le sue imprese. Si è imposta nel Campionato Nazionale Femminile/Trofeo Giuseppe Silva (match play) e nel Campionato Internazionale d’Italia femminile, poi lo show in campo internazionale in cui è stata trascinatrice delle compagini continentali nel Patsy Hankins Trophy contro la selezione dell’Asian Pacific, quindi nella Junior Solheim Cup, contro il team statunitense, e infine nella Junior Ryder Cup, in squadra insieme a Giovanni Binaghi, nella formazione che ha travolto (20,5-9,5) i pari età statunitensi nell’antefatto alla prima Ryder Cup disputata a Roma. Quest’anno si è fregiata per la terza volta del Nazionale Femminile/Trofeo Silva (dopo il 2021 e il 2023). E ora la grande prova tra le proette. Ha iniziato con grande decisione il round conclusivo con tre birdie e, dopo una frenata con un bogey, ne ha messi a segno altri tre per poi finire la sua corsa con due birdie e due bogey per il 67 (-5). Alessandra Fanali, 24enne nata ad Alatri e crescita a Fiuggi (FR), al secondo anno di circuito dove ha collezionato sei top ten e runner up a febbraio nel Magical Kenya Open, ha rimontato dal 17° posto con un 67 (-5). Ha effettuato anche lei una partenza sprint con quattro birdie di fila che sono diventati sei alla buca 11. La sua corsa è rallentata con un doppio bogey alla 14 e ha completato lo score con un altro birdie alla 16. Virginia Elena Carta ha recuperato otto posizioni con un 71(-1), dovuto a tre birdie e a due bogey, e Carolina Melgrati ha terminato la sua buona gara con un 73 (+1, un birdie, due bogey). Indipendentemente dal punteggio ha fatto una positiva esperienza Emma Lundgren, 19enne ai primi impegni tra le proette. 

Continua a leggere tutte le notizie di sport su