Golf, Ryder Cup: Team Europa trionfa. Stati Uniti sconfitti 16,5-11,5

I giocatori del Vecchio Continente ribaltano i pronostici vincendo il trofeo a Roma. Il punteggio racconta di un divario netto ottenuto al termine di un'ultima giornata avvincente

di ANDREA RONCHI -
1 ottobre 2023
Tommy Fleetwood ha regalato l'ultimo mezzo punto al Team Europa

Tommy Fleetwood ha regalato l'ultimo mezzo punto al Team Europa

Roma, 1 ottobre 2023 – Ore 17:04. Gli orologi al Golf Marco Simone si sono fermati. Tommy Fleetwood con il pareggio ottenuto alla buca 16 ha portato il mezzo punto che ha permesso all’Europa di vincere la Ryder Cup. Il capitano americano Zach Johnson ha provato a partire forte mettendo molti tra i giocatori migliori per tentare di riavvicinare gli europei. Hovland è stato però inarrestabile tenendo in pugno lo statunitense Morikawa e aggiudicandosi l’incontro alla buca 15 (4&3).

Il primo dei quattro punti che mancavano all’Europa per la vittoria è arrivato da lui. Poco dopo è terminato il match tra il numero uno del mondo, Scottie Scheffler, e il numero due, lo spagnolo John Rahm. L’incontro è stato spettacolare con continui avvicendamenti e colpi straordinari. Il pareggio è arrivato all’ultima buca con un birdie di Rahm che ha messo a pochi centimetri un lungo putt di quasi 30 metri. Mezzo punto a testa e successo più vicino. L’America ha accorciato grazie alla vittoria di Patrick Cantley sull’inglese Justin Rose (2&1), veterano che ha venduto cara la pelle, ma l’Europa ha nuovamente allungato grazie a Rory McIlroy che ha tenuto testa a Sam Burns dall’inizio del match (2&1). I giocatori del Vecchio Continente si sono portati a mezzo punto dal trionfo per mano di Tyrrell Hatton che ha concluso il proprio match due buche anzitempo grazie al vantaggio di tre colpi accumulato nei confronti di Brian Harman (3&2). Max Homa ha vinto il proprio match all’ultima buca con Matt Fitzpatrick lasciando aperte le speranze statunitensi (1up).

Il tabellone in buona parte rosso, segno di prevalenza degli americani, nella sezione centrale del leaderboard non ha destato preoccupazioni per la poca distanza dalla linea del traguardo. Brooks Koepka e Xander Schauffele hanno vinto i propri incontri superando rispettivamente Ludwing Aberg (3&2) e Nicolai Hojgaard (3&2).

Mentre Sepp Straka stava provando a recuperare il match all’ultima buca contro Justin Thomas, che ne uscirà vincitore (2up) arrivava il vantaggio di Tommy Fleetwood che non poteva più perdere garantendo il mezzo punto minimo della vittoria. L’incontro di Fleetwood è terminato alla buca seguente con la resa di Rickie Fowler (3&1). Colorati di azzurro anche i due match a qual punto ininfluenti per il trionfo ma utili per il punteggio negli annali. Robert Macintyre ha superato Wyndham Clark (2&1) mentre Shane Lowry è stato raggiunto da Jordan Spieth in un clima di euforia e il pubblico tutto intorno ai green. La rimonta auspicata non c’è stata poiché i cinque punti di divario al via sono rimasti tali. La giornata però è stata ricca di emozioni con continui cambiamenti nei match principali e una situazione incerta per lunghi tratti della giornata. Così come avvenne a Parigi quando vinse tutti i match di doppio con Francesco Molinari, che poi vinse anche il singolo realizzando il record di cinque vittorie, Tommy Fleetwood è uno dei simboli della vittoria europea. Lui passerà agli annali per essere colui che ha portato il punto decisivo mentre McIlroy quello che ha dato il maggior apporto con quattro punti.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su