Empoli, la Juve è una montagna da scalare. Nicola: “Loro senza punti deboli, bel banco di prova”

Il tecnico dell’Empoli presenta la partita contro la Juventus: “Rientrati anche Pezzella e Baldanzi”

26 gennaio 2024
Davide Nicola domani sfida la Juventus con il suo Empoli
Davide Nicola domani sfida la Juventus con il suo Empoli

Empoli, 26 gennaio 2024 – Una gara sulla carta proibitiva, ma gli azzurri vogliono giocarsele le proprie carte. La partenza di Davide Nicola è stata più che confortante, ma il secondo ostacolo da superare è di quelli alti e il tecnico dell'Empoli ne è perfettamente consapevole. "La difficoltà della gara è alta - spiega Nicola in conferenza stampa alla vigilia del match in casa della Juventus -, affrontiamo una squadra che non ha punti deboli. La settimana di lavoro che abbiamo fatto è stata una settimana in cui ci siamo preparati bene. Per noi è importante definire la nostra identità, questo fa la differenza. Per compiere imprese importanti dobbiamo avere conoscenza e consapevolezza di noi stessi. Sono rientrati anche Pezzella e Baldanzi, è stata l'occasione per provare nuove cose, la sfida con la Juve sarà un bel banco di prova".

Il tecnico parla poi del modulo e delle possibili opzioni a disposizione. "Baldanzi e Cancellieri non credo che non si adattino a questo modulo - spiega Nicola -, abbiamo dei principi e non siamo rigidi nel modo di stare in campo. Vogliamo far giocare tutti i giocatori che portano imprevedibilità e qualità. Sono compatibili col nostro modo di stare in campo, ovviamente ci aspettiamo l'aiuto di tutti".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su