Ternana, tre sfide-verità. A Lecco a caccia di punti

Dopo il match del "Rigamonti-Ceppi" arriveranno l’ostica trasferta di Parma e la gara al "Liberati" con il Pisa che chiuderà il girone d’andata .

di AUGUSTO AUSTERI -
15 dicembre 2023
Ternana, tre sfide-verità. A Lecco a caccia di punti
Ternana, tre sfide-verità. A Lecco a caccia di punti

Tre partite per continuare la risalita, ma anche per definire totalmente gli scenari di mercato. Lo scontro diretto di Lecco (domenica ore 16.15) sembra l’occasione ideale per avere conferme relative alla parabola ascendente delle Fere che sembrano in progresso anche a livello mentale e nella coesione. Dopo la sfida del "Rigamonti-Ceppi" arriveranno la proibitiva trasferta di Parma e la sfida al "Liberati" con il Pisa con la quale si chiuderà il girone d’andata. Breda ha più volte sottolineato in modo opportuno e tassativo di non voler sentir parlare di tabelle, ma soltanto di approccio ottimale alla gara imminente e di margini di crescita ancora rilevanti e necessari. E’ comunque oggettivo pensare che un approdo almeno a 18-19 punti al giro di boa sarebbe gran cosa, tenuto conto di quella che era la classifica un mese fa. C’è anche la sensazione che la Ternana debba intervenire sul mercato per esigenze oggettive, ovviamente senza rivoluzioni e le prossime tre gare andranno a completare il percorso di valutazione della rosa. Il diesse Stefano Capozucca non è tipo da attendere l’ultimo momento per individuare i possibili obiettivi, ma non sappiamo se la Società abbia già definito il budget da mettere sul tavolo, anche perchè tale aspetto va a intersecarsi con la possibilità che qualche pedina possa chiedere di partire e che potrebbero esserci (forse già ci sono) richieste supportate da interessanti contropartite di rilievo. Non è inoltre da escludere che qualche giovane fin qui poco utilizzato possa rientrare alla Società di appartenenza.

Dal campo. Nessuna novità positiva sul fronte degli infortunati o reduci da infortunio. All’allenamento congiunto svolto ieri pomeriggio a porte chiuse con la formazione primavera non hanno infatti preso parte Capuano, Travaglini e Favilli che hanno lavorato a parte. Viviani e il portiere Vitali sono rimasti ai box. Ci sono ancora due sedute prima della gara di Lecco, ma sembrano vicine allo zero le probabilità che qualcuno dei primi tre possa recuperare almeno per la panchina. Dunque, anche in seguito alla squalifica di Diakité, in difesa si rafforza l’ipotesi del contemporaneo impiego di Mantovani e Sorensen. la scorsa stagione titolari inamovibili. Oggi allenamento al "Liberati", ore 10.30 a porte chiuse.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su