Goggia tira il freno: terza a Cortina. Paura Shiffrin, out anche Brignone

Gara costellata di cadute: l’americana in ospedale, vince Venier. Sofia: "Sono andata tranquilla, migliorerò"

27 gennaio 2024
Goggia tira il freno: terza a Cortina. Paura Shiffrin, out anche Brignone
Goggia tira il freno: terza a Cortina. Paura Shiffrin, out anche Brignone

Cortina, gioie a metà e paure. Succede che Sofia Goggia centra ancora un podio – il numero 53 in carriera –, terza in 1’33’’77 ex aequo non solo con l’austriaca Chriistina Ager, ma pure con la canadese Valerie Grenier nella prima discesa costellata di cadute. La sfortuna poi si abbatte, come per il fidanzato Kilde (per lui stagione finita) anche sulla campionessa USA Mikaela Shiffrin, portata in ospedale con l’elicottero. Un infortunio di cui ancora non si conosce l’entità, anche se per il momento il circo bianco tira un sospiro di sollievo: "Le analisi effettuate hanno mostrato che sia il legamento crociato anteriore che quello posteriore sembrano intatti". E poi Mikaela stessa, con un post Instagram: "Condividerò aggiornamenti mano a mano che ne so di più. Non scierò per il resto della settimana e a Kronplatz, ho bisogno di un po’ di tempo per elaborare con il mio team".

Ha vinto in 1’33’’06 la tirolese Stephanie Venier, 30 anni ed al secondo successo per una atleta che di certo ha qualcosa di italiano nel suo albero genealogico visto che, oltre al cognome, il papà si chiama Mario e la sorella, Bianca. Seconda la svizzera LaraGut-Behrami in 1’33"45. Per l’Italia gioie con Goggia: "E’ sempre bello finire la gara quando senti l’affetto del pubblico – ha detto la discesista azzurra –. La giornata non è stata facile, oggi l’ho presa per studiarla un po’ visto che la prova non era venuta granché bene. Poi ci sono state una serie di uscite che non hanno reso facile la gara. Viste anche le tante uscite sono andata più tranquilla. Cercherò di analizzare questa gara per poter migliorare già da domani". Bellissimo il sesto posto della trentina Laura Pirovano con buone prove soprattutto di Marta Bassino che ha perso il podio sbagliando linea nella parte bassa del tracciato. Le cadute sono state tantissime e tutte molto simili in questa prima discesa sulla spettacolare Olympia delle Tofane: atterraggi arretrati e non in linea sui tanti grandi dossi con salti lunghi seguiti da curve impegnative sulle quali finire nelle reti è stato quasi inevitabile se non affrontati correttamente.

Shiffrin, lo sciatore più vincente della storia con 95 successi, cinque coppe del mondo, due ori olimpici e sorte iridati, è finita nelle reti dopo una spigolata con un rimbalzo spaventoso con l’attacco dello sci sinistro che non si è aperto. Visibilmente sofferente e zoppicante è stata portata in ospedale per controlli. Tra le tante altre cadute - fortunatamente non tutte così serie - anche quelle dell’azzurra Federica Brignone e delle svizzere Priska Nufer, Corinne Suter, Michele Gisin e Stephanie Jenal oltre alle austriache Nadine Fest e Lena Wechner. Oggi a Cortina ancora una discesa: appuntamento alle 10.30 sulla pista Olimpia delle Tofane. Diretta in chiaro su Rai Due.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su