Egonu contro Santarelli, Milano contro Conegliano: la Champions di volley sarà uno spettacolo italiano

In finale a Istanbul le due corazzate del nostro campionato: per Paola è la quinta finale con quattro maglie diverse, per il tecnico delle venete un derby contro mezza nazionale che ora è affidata a Velasco

di DORIANO RABOTTI -
20 marzo 2024
Paola Egonu

Daniela Tarantini

Sarà una scena per certi versi surreale, ma bellissima da vivere: due squadre italiane che si affrontano per il trono europeo di fronte al pubblico che in teoria aspettava due squadre locali: a Istanbul il prossimo 5 maggio la finale di champions league femminile di volley metterà di fronte la Milano di Paola Egonu e il Conegliano di Daniele Santarelli, che si è appena imposto sul campo dell’Eczacibasi nella gara di ritorno della semifinale per 3-1. Un giorno prima la Vero Volley Milano era riuscita a centrare la sua prima finale di Champions della storia, contro il Fenerbahce dell’altro tecnico italiano Lavarini, perdendo 3-1 (25-15, 26-28, 25-22, 25-23), ma imponendosi poi al golden set 11-15 e mettendosi alla finestra ad aspettare l’esito della partita tra le turche e le venete. Che si è conclusa con il successo dell’Imoco per 3-1 (25-17, 25-15, 24-26, 25-16). 

Bene, peggio per i tifosi di Istanbul, dove peraltro Paola Egonu giocava l’anno scorso. Quello che ha fatto l’opposta azzurra, oltre a far luccicare gli occhi del nuovo ct Julio Velasco, è qualcosa di incredibile anche solo dal punto di vista statistico. Perché al di là dei 35 punti messi a terra in semifinale, è un altro il dato statistico pazzesco, nel rendimento della Egonu: è alla quinta finale di Champions con quattro squadre diverse, da Novara 2019 passando per Conegliano, Vafikbank Istanbul e adesso Milano. Di Champions ne ha già vinte tre, con le piemontesi, le venete e le turche.

La finale tutta italiana non è un record, nel senso che non si tratta della prima volta: se la giocarono già Ravenna e Matera nel ‘93 a Bari, quando ancora si chiamava Coppa Campioni, e poi nel 2001 Modena e Reggio Calabria in Russia, e ancora nel 2005 Bergamo e Novara a Tenerife, infine a Berlino, primo successo della Egonu, Novara e Conegliano nel 2019. E adesso Milano e Conegliano, a Istanbul. 5 maggio, appuntamento con la storia.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su