La Lube si salva grazie ai cambi. Allungata la serie contro Monza

Civitanova a un passo dall’eliminazione ai quarti, poi la vittoria in rimonta. Giovedì il ritorno di Champions

di ANDREA SCOPPA -
18 marzo 2024
La Lube si salva grazie ai cambi. Allungata la serie contro Monza

L’esultanza di Marlon Yant dopo un punto

Lube

3

Monza

2

CUCINE LUBE : Chinenyeze 6, Zaytsev 8, Nikolov 13, De Cecco, Anzani 3, Yant 27, Balaso (L), Thelle 1, Lagumdzija 12, Bottolo 10, Diamantini 3, Larizza 2. N.E. Motzo, Bisotto. All. Blengini.

MINT VERO VOLLEY MONZA: Maar 22, Galassi 13, Takahashi 15, Cachopa 1, Di Martino 7, Szwarc 25, Gaggini (L), Visic, Loeppky 1, Beretta. N.E. Comparoni, Mujanovic, Morazzini. All. Eccheli.

Arbitri: Vagni (Pg) e Curto (Gorizia).

Parziali: 21-25 (29’), 30-28 (40’), 21-25 (30’), 25-22 (28’), 15-11 (19’).

Note: spettatori 2.766; Lube bs 14, ace 4, muri 8, ricezione 46% (perfetta 32%), attacco 53%; Mint bs 22, ace 10, muri 8, 58% (29%), 46%.

Bastava stravolgere la squadra. Battute a parte, nel momento peggiore (sotto 0-2 nella serie e 1-2 nei set) la Lube si salva con l’orgoglio e i cambi e soprattutto prolunga la serie playoff. In un Eurosuole Forum non pieno ma caldo, Civitanova piega la bestia nera dopo 3 ko (considerando anche la Coppa Italia), festeggiando 3-2 dopo una maratona di 146’. Un successo sofferto, vero, così come è vero che Monza domenica avrà il vantaggio del campo per far fuori i vice campioni d’Italia dai quarti, però chissà che qualcosa non sia scattato nei sottili equilibri del duello. Prima, giovedì, la Lube disputerà il ritorno della semifinale di Champions contro Trento. Mvp Yant, stellare da 27 punti col 64% e trascinatore nella seconda metà.

Primo set. Come immaginavamo Blengini va con Zaytsev, l’opposto è Nikolov. Il parziale si incanala verso Monza sul turno al servizio di Takahashi che beffa Balaso e poi viene aiutato dal nastro: 7-10. Time out e altro ace, la forbice si allarga. Un paio di errori brianzoli e l’ace di Yant riducono lo strappo e Nikolov impatta a 16. Ancora la battuta di Takahashi fa danni, poi Nikolov out, 17-20. Il block di Takahashi su Zaytsev chiude.

Secondo set. La Lube parte avanti e sale sul 19-16 con Yant che mette giù il 19-16. Monza non molla e aggancia a 21. Chinenyeze schiaccia il 24-23 ma poi si divora l’1-1, vantaggi. Takahashi non passa più, Nikolov prima grazia la Mint, poi (5° set point) spara l’ace.

Terzo set. Ancora una volta la Lube non aggredisce la rivale in difficoltà e anzi Monza scappa via 10-18 (9 errori) con la curva che canta "Ci svegliamo o no?". Blengini stravolge il sestetto e con molti panchinari Civitanova rosicchia fino al 21-23 col muro di Larizza. Poi Galassi si prende scena e set con attacco e ace.

Quarto set. Ora o mai più, Blengini continua con Bottolo e Lagumdzija ma perde Chinenyeze. Monza cala al servizio e a muro, la Lube resta in scia e sorpassa 20-19 con Yant. Poi Maar regala il 22-20 e ancora Yant fa esplodere il palas. Cachopa trova la rete, sempre Yant fa 25-22.

Quinto set. Yant è infuocato, 5-2 e 8-4 con Lagumdzija. La Lube non la perde più. Sempre Marlon attacca il 14-11 e un Takahashi eclissatosi manda a gara4.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su