Dal 24 aprile al 5 maggio la migliore vetrina per i nostri atleti in vista dei Giochi. Il presidente federale Tecchi: "Mai avuto squadre così forti». Europei di Rimini, sarà show: azzurri sulla cresta dell’onda

Dal 24 aprile al 5 maggio si svolgerà a Rimini il Campionato Europeo di ginnastica artistica. L'Italia, con una squadra forte e già qualificata per le Olimpiadi, si prepara per l'evento. La ginnasta Martina Maggio, dopo un'operazione al piede, spera di partecipare al meglio.

di GIULIANA LORENZO -
26 gennaio 2024
Europei di Rimini, sarà show: azzurri sulla cresta dell’onda
Europei di Rimini, sarà show: azzurri sulla cresta dell’onda

Quindici anni dopo, un Europeo di ginnastica artistica torna in Italia. Dopo Milano 2009, tocca a Rimini che ospiterà, presso la Fiera, la rassegna dal 24 aprile al 5 maggio (36esima edizione a livello maschile e 35esima a livello femminile). La scelta della location non è casuale e si iscrive perfettamente nella tradizione ginnica italiana: la Romagna, con Lombardia e Marche è una delle tre aree geografiche di riferimento per il movimento. Una manifestazione (presenting Sponsor Bper Banca) importante che lo diventa ancora di più dato che si svolge nell’anno olimpico e arriva in un periodo florido in termini di risultati. L’Italia ha fatto incetta di pass olimpici e ne ha portati a casa 17 su 17 disponibili (parlando di artistica e di ritmica). La manifestazione di Rimini, che per molti invece sarà l’ultima occasione per conquistare un biglietto per Parigi 2024, per la Nazionale azzurra sarà un “semplice“ banco di prova.

"Le squadre – ha detto alla presentazione di Rimini 2024, il Presidente della Federazione Ginnastica d’Italia, il Cavaliere Gerardo Tecchi – sono in piena forma, si stanno avvicinando a questo momento. Non abbiamo mai avuto delle squadre così forti. Lo dico toccando ferro, perché ci vuole sempre, specialmente in uno sport difficile come il nostro. In quei giorni conta la forma, non è come nel calcio che se un giocatore si fa male lo sostituisci. Qui sostituire le persone, considerando che devono fare sei attrezzi o quattro al femminile, è un guaio. La cartina tornasole di Parigi sono questi Europei e per alcuni sono qualificanti per le Olimpiadi. Noi non abbiamo problemi perché siamo la prima nazione al mondo con il massimo dei pass per i Giochi: abbiamo la squadra maschile, la femminile, la squadra di ritmica e le due individualiste di ritmica, Raffaeli e Baldassarri e quindi direi che siamo una formazione da temere".

Alla presentazione ha preso parola anche la ginnasta Martina Maggio che mesi fa si è dovuta operare al piede ma che sta facendo di tutto per tornare a indossare il suo body. "Il 2023 è stato un anno particolare, ci sono state delle complicazioni dopo l’operazione. Sto meglio, è stato un periodo impegnativo, non è facile stare in disparte. Cercherò di arrivare all’evento nel migliore dei modi".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su