Gaudiano continua la scalata. Altre due vittorie in Qatar. Le italiane invece vanno male

Altre due vittorie in altrettante gare "minori" e un errore in GP sono gli esiti, nel meeting di Doha, per...

di PAOLO MANILI -
22 gennaio 2024
Gaudiano continua la scalata. Altre due vittorie in Qatar. Le italiane invece vanno male
Gaudiano continua la scalata. Altre due vittorie in Qatar. Le italiane invece vanno male

Altre due vittorie in altrettante gare "minori" e un errore in GP sono gli esiti, nel meeting di Doha, per Emanuele Gaudiano (nella foto) che nella seconda settimana dell’evento in Qatar ha continuato ad aggiungere punti ranking alla sua graduatoria Fei. Dopo due successi nella giornata inaugurale in gare di 1,45 m, l’azzurro ha fatto registrare un ennesimo bis siglando le categorie fault & time sia del "quattro stelle" (Crack Balou) sia del "due stelle" (Vasco 118).

Nella formula maggiore Gaudiano ha preceduto uno specialista della velocità come il francese Delestre (I Amelusina R 51) e l’amazzone del Liechtenstein Jennifer Hochstadter (Tinkas Hero Z). In quest’ultima gara è da registrare il 6° posto con percorso netto di Roberto Previtali (Hachiko). Infine un errore al "base" ha posizionato l’azzurro (Conthargo Blue) all’11esimo posto e fuori dal barrage nel GP vinto dal "numero uno" della computer list", lo svedese Von Eckermann (Glamour Girl). Oltre a mantenersi "di rincalzo" per l’Olimpiade (cui dovrebbe partecipare Camilli, il ha quale conquistato un posto individuale per l’Italia) Gaudiano mantiene in palla i suoi cavalli e abbatte i costi grazie ai montepremi che porta a casa ad ogni gara.

Più sfortunate le nostre amazzoni: nel "tre stelle" di Oliva, Spagna, la Martinengo (Scuderia 1918 Calle De Luxe) è stata eliminata in barrage nel GP vinto con due netti dal belga Van Paesschen jr (Diaz du Thot). Mentre la Ciriesi (Cape Coral) ha chiuso solo 24ª, causa errore al "base", la tappa di Lipsia della Fei World Cup. Poi 33° Benatti (Cantalina), 34° Grimaldi (Gentleman). Vittoria con doppio netto dell’irlandese Coyle (Legacy) che ha rovinato la festa ai due assi elvetici Fuchs (Commissar Pezi) e Guerdat (Double Jeu d’Honvault)- campione d’Europa- i quali hanno dovuto accontentarsi dei posti d’onore. Prossima tappa Amstrerdam (25-28 gennaio).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su