La Femi Cz Rugby Rovigo vince 45-16 contro il fanalino di coda Rangers Vicenza

Nella settima giornata della serie A Elite sul campo della neo promossa biancorossa la squadra di coach Lodi ottiene 5 punti importanti per il torneo

3 dicembre 2023
Azione dei rossoblù alla Rugby Arena di Vicenza

Azione dei rossoblù alla Rugby Arena di Vicenza

Rovigo 3 dicembre 2023 – Alla Rugby Arena di Vicenza, primo tempo equilibrato chiuso con i campioni d’Italia del Rovigo avanti 12-6 contro i neopromossi vicentini, poi nella ripresa il divario aumenta. Inizia a favore dei padroni di casa la partita; al 4’ i ragazzi di coach Cavinato ottengono un calcio a favore e optano per i pali, per fissare i primi tre punti, Bruniera è preciso e muove il tabellino, 3-0.

Una prima frazione che non si sblocca fino al 27’, quando il Rovigo riesce a concretizzare il proprio lavoro con una marcatura. Nei minuti precedenti infatti, i rossoblù non sono riusciti ad avanzare il campo per segnare punti pesanti. Al 27’ è Casado Sandri a segnare la meta, di prepotenza raccoglie il pallone e si inserisce nella difesa dei biancorossi. Atkins è preciso e fissa la trasformazione, 3-7. Al 30’ Bruniera però risponde dalla piazzola, dopo aver ottenuto un calcio a favore e porta le due squadre ad un punto di differenza, 6-7. Al 38’ il Vicenza viene punito con un cartellino giallo a Pretz per un placcaggio alto ai danni del rossoblù Diederich Ferrario. I bersaglieri sfruttano subito la superiorità numerica, aprono al largo ed è il giovane Bini ad andare a schiacciare in bandierina, la sua prima marcatura con la Rugby Rovigo Delta. Da posizione angolata Atkins non centra i pali.

Il primo tempo si chiude dunque sul 6 a 12 in favore del Rovigo.

La seconda frazione inizia a favore dei ragazzi di coach Lodi, al 44’ touche in prossimità dei 22 avversari, drive e il buon pack dei bersaglieri porta Giulian oltre la linea per la terza meta di giornata. Atkins fissa +2, 6-19. Al 52’ i rossoblù allungano e segnano la meta del bonus: i biancorossi in attacco nei 22 dei bersaglieri, Diederich Ferrario è bravo ad intercettare l’ovale e ad avanzare il terreno di gioco, Uncini in sostegno riceve il pallone dal centro argentino e vola in meta. Atkins, dalla piazzola, colpisce il palo, 6-24. Al 60’ Rovigo ha il possesso, Atkins avanza il gioco con un calcetto per Bini all’ala, il giovane recupera l’ovale successivamente dopo un paio di pick and go nella zona rossa avversaria e va a marcare la sua seconda meta di giornata. Atkins questa volta è preciso, 6-31. Al 66’ i biancorossi non demordono, dopo aver ottenuto un primo vantaggio, optano per una seconda touche nei cinque metri dei rossoblù, il drive dei padroni di casa è efficace e trova la meta con Gutierrez, Bruniera non trasforma, 11-31.

Al 73’, buon ritmo per Rovigo, è Diederich Ferrario questa volta ad aggiornare il tabellino, ottimo passaggio di Uncini che arriva tra le mani dell’argentino che vola in mezzo ai pali. Atkins trasforma facilmente l’ovale, 11-38. Al 76’ drive dei biancorossi nei 22 dei rossoblù, Vicenza che avanza con un calcio ed è Roura ad approfittarne e ad andare a segnare, Bruniera non converte, 16-38. Minuto finale con Rovigo che trova l’ultima marcatura del match con Cadorini: buon drive dei bersaglieri che fissano il risultato finale sul 16 a 45, dopo la trasformazione di Atkins.

“Abbiamo centrato l’obiettivo di vincere e fare i cinque punti dice coach Alessandro Lodi. Nei primi venti/venticinque minuti non siamo stati troppo precisi, ma questo è dovuto anche alla pausa, ricominciare è sempre un po’ complicato. Poi durante il match, siamo cresciuti e abbiamo preso confidenza nel gioco. Abbiamo forse regalato otto punti, però nel complesso siamo soddisfatti, abbiamo fatto ciò che ci eravamo prefissati.”

Formazioni

Rangers Rugby Vicenza: Bruniera; Sanchez-Valarolo, Gelos (60’ Poletto), O’Leary-Blade, Foroncelli; Mercerat, Pozzobon (52’ Casilio); Gomez, Piantella © (43’-53’ Gutierrez - 68’ Tonello), Roura; Pontarini (76’ Gallinaro), Andreoli (52’ Peron); Avila-Recio (72’ Messina), Pretz (60’ Gutierrez), Braggie’ (44’ Ceccato). All. Andrea Cavinato, Francesco Minto Femi-CZ Rovigo: Sperandio; Vaccari (66’ Dogliani), Diederich, Bini; Atkins, Bazan-Velez (56’ Chillon); Casado-Sandri, Cosi (65’ Zottola), Sironi (72’ Lubian); Ortis, Ferro © (56’ Steolo); Swaenpoel (56’ Lastra-Masotti), Giulian (60’ Cadorini), Leccioli (60’ Della Sala). All. Alessandro Lodi  

Continua a leggere tutte le notizie di sport su