Oggi a Basilea in pedana la spada maschile e le sciabolatrici. Errigo e Gallo sul tetto d’Europa, ori da urlo. La sciabola rompe un digiuno lungo 19 anni

Terza medaglia consecutiva per la portabandiera azzurra. Vanno a podio anche. Curatoli e Samele.

20 giugno 2024
Errigo e Gallo sul tetto d’Europa, ori da urlo. La sciabola rompe un digiuno lungo 19 anni

Errigo e Gallo sul tetto d’Europa, ori da urlo. La sciabola rompe un digiuno lungo 19 anni

Undici stoccate consecutive. E’ una cavalcata favolosa sulla pedana di Basilea che porta Arianna Errigo sul tetto d’Europa. Solo l’inizio di una favolosa serata tutta azzurra. Sì, perché la sciabola maschile ha centrato una storica tripletta. Michele Gallo ha conquistato l’oro battendo in finale Luca Curatoli 15-10. Bronzo per Luigi Samele. E guardando verso Parigi si sorride, più carichi del metallo pesante delle medaglie.

Numeri da capogiro pe la campionessa brianzola che sale sul primo gradino del podio per la terza volta consecutiva nella competizione continentale.

Errigo che quest’estate si toglierà pure la soddisfazione di portare la bandiera alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Parigi. Sconfitta in rimonta per 15 a 10 l’ucraina Dariia Myroniuk. Sul 4-10 sembrava ormai fatta per l’avversaria, ma Errigo ha travolto l’ucraina con un pariziale di undici a zero, ribaltando completamente la sfida.

Più brividi nella semifinale, quando Errigo ha rischiato anche di non centrare l’ultimo atto. Vittoria di sofferenza, quella ottenuta in semifinale con la britannica Carolina Stutchbury. L’assalto decisivo di Errigo solamente all’ultima stoccata per 15-14. Stutchbury centra comunque un bronzo storico per il suo paese, dal momento che la Gran Bretagna ritorna sul podio europeo a 41 anni di sistanza dall’ultima volta. L’altro bronzo è andato alla polacca Juli Walczyk Klimaszyk.

Ma nella giornata di ieri si è riscritta soprattutto la storia della sciabola maschile. Gli azzurri, grazie a Michele Gallo, ritrovano un titolo che mancava dal 2005 con Aldo Montano. A diciannove anni di distanza la prestazione di Luca Curatoli (argento per il napoletano delle Fiamme Oro e per la terza volta sul podio continentale) e del capitano Luigi Samele (bronzo), completano una giornata indelebile per i ragazzi del commissario tecnico Nicola Zanotti.

Oggi sulle pedane della St. Jacobs Halle la terza giornata dei Campionati Europei Basilea 2024 proporrà le gare individuali di spada maschile e sciabola femminile. Per l’Italia i quattro spadisti in pedana saranno Gabriele Cimini, Davide Di Veroli, Andrea Santarelli e Federico Vismara. Nella sciabola femminile, invece, toccherà alle azzurre Michela Battiston, Martina Criscio, Chiara Mormile e Irene Vecchi.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su