Empoli, Ismajli ha fiducia: "Stiamo lavorando tanto"

Il difensore albanese: "Vogliamo migliorarci e credo che lo vedremo presto"

21 dicembre 2023
Empoli, Ismajli ha fiducia: "Stiamo lavorando tanto"
Empoli, Ismajli ha fiducia: "Stiamo lavorando tanto"

di Simone Cioni

Alla terza stagione in azzurro, Ardian Ismajli è ormai un punto fermo della difesa dell’Empoli, oltre che della Nazionale Albanese con cui il prossimo 15 giugno affronterà l’Italia nella giornata inaugurale del girone B di Euro2024. Quest’anno il difensore albanese ha saltato quattro partite per infortunio, ma otto delle dodici presenze le ha fatte da titolare, tra cui le ultime sei. E molto probabilmente sarà ancora lui ad affiancare capitan Luperto domani contro la Lazio.

A Torino è arrivata una sconfitta con qualche rammarico, che ai punti poteva essere un pareggio...

"È stata una partita dura. Sappiamo tutti che il Torino è una buona squadra, gioca uomo su uomo, poi probabilmente a noi è mancata anche un po’ di fortuna. Abbiamo fatto meglio di loro nella ripresa, credo e spero che avremo più fortuna nella prossima partita".

Nelle ultime due gare vi è mancata un po’ di intensità nei primi tempi, vi siete dati una risposta?

"Non credo che ci sia mancata l’intensità. Contro il Lecce siamo stati migliori di loro nel secondo tempo. Abbiamo avuto tante occasioni che non siamo riusciti a sfruttare, ma sono sicuro che nelle prossime partite ce la faremo e cresceremo sotto questo punto di vista"

Zapata è stato un cliente difficile e all’orizzonte c’è Immobile, come si ferma il miglior marcatore italiano delle ultime stagioni?

"È la Serie A, uno dei campionati più difficili al mondo e tutti gli attaccanti sono forti. Come abbiamo fatto finora, domani faremo del nostro meglio per fermare il loro attacco".

Sulla carta quella con la Lazio è una sfida altamente complicata, ma siete già stati protagonisti di due imprese a Firenze e Napoli...

"Ovviamente è una partita serrata. Così abbiamo vinto a Firenze e Napoli. Contro le grandi squadre abbiamo sempre giocato bene. E faremo di tutto per confermarlo nella prossima gara".

Da situazioni di palla inattiva due reti annullate a Torino e almeno due nitide occasioni con il Lecce, state lavorando molto su questo fondamentale?

"Naturalmente stiamo lavorando su ogni aspetto per migliorare. Credo che lo vedremo anche nelle prossime partite".

L’anno che verrà è anche quello dell’Europeo, sogni nel cassetto?

"In questo momento per me la cosa più importante è restare in Serie A e realizzare un qualcosa di storico per l’Empoli. Certo, andare all’Europeo è per me un grande successo. Giocherò per la prima volta agli Europei, questo era il mio grande sogno che ora è diventato realtà".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su