Fiorentina, il Colpo di Mezzanotte. Il borsino delle punte. Ma i movimenti maggiori sono in mediana

L'ultima idea a centrocampo porta a Pobega, giocatore che il Milan dovrebbe cedere e che potrebbe rilanciarsi in viola. In piedi la trattativa Brescianini. Più avanti restano vive le idee Colpani e, soprattutto Zaniolo

di ALESSANDRO LATINI
14 giugno 2024
Tommaso Pobega, centrocampista del Milan che piace alla Fiorentina (Foto: Ansa)

Tommaso Pobega, centrocampista del Milan che piace alla Fiorentina (Foto: Ansa)

Firenze, 14 giugno 2024 - Si va verso il secondo vero weekend di riflessione estiva in casa Fiorentina. La settimana che va concludendosi, almeno a livello di trattative, ha visto oscillare un po' il borsino del centravanti. Nei primi giorni è salita la candidatura di Retegui, che con il passare delle ore è rimasto in stad by. Richiesta del Genoa troppo alta in questa fase (25 milioni più bonus) e questa cozza con la volontà della Fiorentina di chiudere prima che l'Europeo lo metta eventualmente in evidenza e ne faccia lievitare il valore. Parti distanti, Pradè avrebbe chiuso volentieri intorno ai 20 milioni. Se ne riparlerà. Nel frattempo si sono aperti altri tavoli. Mentre Pinamonti rimane il piano B di metà agosto, il ds romano ha chiesto il prezzo di Lorenzo Lucca, appena riscattato dall'Udinese per 8 milioni. L'Udinese lo valuta per adesso almeno il doppio. 15-16 milioni la base di partenza. Pradè ci può anche stare, ma si tratterebbe fondamentalmente di una scommessa. E lì Palladino ha bisogno di una certezza. Anzi, facciamo due. Sì, perché un'alternativa al titolare serviva in ogni caso, ma la Fiorentina dovrà fare anche i conti con la lunga assenza estiva di Lucas Beltran. Verosimile che nel torneo di calcio olimpico l'Argentina possa arrivare in fondo a giocarsi la finale (9 agosto), con il Vichingo che tornerebbe a Firenze a ridosso della prima giornata di campionato, senza aver mai conosciuto l'allenatore e senza un briciolo di preparazione. Per questo la riserva della prima punta dovrà essere un usato sicuro. Resta valido il nome di Djuric, che piace parecchio a Palladino, così come nei prossimi giorni si tornerà a parlare con Andrea Belotti. Capitolo centrocampo. Lì le porte sono davvero girevoli. A inizio settimana sono attesi i confronti definitivi per capire se Castrovilli e Bonaventura resteranno. La Fiorentina due offerte le metterà sul tavolo, saranno entrambe al ribasso. Toccherà ai calciatori poi decidere il loro futuro in base alle altre richieste che avranno. Andato via Arthur, non confermato Duncan, Maxime Lopez al momento è più fuori che dentro anche se spera di rientrare in una maxi operazione con il Sassuolo (Boloca, Thorstvedt, Pinamonti...). In piedi la trattativa Brescianini (ma sono troppi i 12 milioni che chiede il Frosinone), c'è l'idea forte che porta a Pobega, oltre ai nomi sempre buoni di Bondo, Colpani e Benavidez. E occhi sempre ben aperti sul fronte Zaniolo. Notizie in merito potrebbero arrivare da un momento all'altro. Alessandro Latini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su