Il colpo di Mezzanotte. Le linee guida del mercato della Fiorentina: possibili tre affari. I nomi

Prime fasi del mercato viola, che potrebbe anche mettere a segno tre colpi nella sessione invernale. Da Beste a Terracciano, il punto della situazione

2 gennaio 2024

Firenze, 3 gennaio 2024 - Il calciomercato invernale è ufficialmente cominciato il primo dell'anno, ma per i primi colpi della Fiorentina ci sarà ancora da attendere. Purtroppo, penserà Vincenzo Italiano, costretto a preparare le prossime partite - a cominciare dalla trasferta di Reggio Emilia contro il Sassuolo dove la squadra viola sarà seguita da almeno 6.000 tifosi - senza tre elementi del suo reparto offensivo. Sottil e Gonzalez sono infortunati, Kouame è già in Costa d'Avorio per la Coppa d'Africa. Serve pazienza, questo è il mantra che ci porteremo dietro nei prossimi giorni. La società viola interverrà sul mercato e questo è un dato di fatto. Oggi possiamo intanto individuare i ruoli da coprire. Su quelli non c'è alcun dubbio.

Arriverà un terzino destro. Dodo sta correndo verso il recupero, ma il tipo di infortunio impone cautela. Kayode sta facendo bene, serve però un elemento affidabile che gli dia il cambio all'occorrenza. Una volta individuato, la Fiorentina lascerà andare in prestito Niccolò Pierozzi. Salernitana in A e Cremonese in B sono le squadre in vantaggio per prenderlo. L'esterno preme naturalmente per rimanere nella massima serie, ma è prioritaria una squadra che lo faccia giocare dopo il lungo stop estivo. Nomi? Qualcuno circola, anche se per ora non si è scaldata nessuna pista. L'approdo di Mazzocchi al Napoli potrebbe 'liberare' Faraoni. Il Verona sta allestendo tante operazioni in uscita per sistemare il proprio bilancio. Potrebbe essere un'idea low cost. Di altro livello la pista Klostermann, giocatore del Lipsia in scadenza di contratto. Classe '96, jolly difensivo (può giocare anche al centro) nel giro della nazionale tedesca. Lo status contrattuale lo rende appetibile a tanti club europei. Vedremo. La giornata di ieri ha registrato il pesante inserimento del Milan per Filippo Terracciano, sempre del Verona. Prospetto che piace ai viola. Giovane, di qualità. Un esborso sui 4-5 milioni lo potrebbe meritare. L'avvento dei rossoneri non ha spiazzato la Fiorentina. E' un giocatore proposto a diversi club. Se Barone e Pradè vorranno affondare il colpo, potranno farlo.

La necessità, come detto, è però fra gli esterni offensivi. Uno arriverà senz'altro. Ma la novità è che potrebbero arrivarne anche due se alla fine del mese la Fiorentina decidesse di lasciar partire Brekalo con direzione Dinamo Zagabria. In quella zona di campo Italiano ha bisogno di alzare qualità e quantità. Non semplice trovare elementi importanti disposti a trasferirsi a gennaio al giusto prezzo. Il nome che da giorni circola con più insistenza è quello di Jan-Niklas Beste. Mancino, classe '99, nell'Heidenheim ha un bottino di 5 gol e 9 assist stagionali. Servono almeno 15 milioni. Più fredde le piste Laurientè, Ngonge (si parla di un accordo tra Verona e Aston Villa sulla base di 10 milioni), Insigne (una suggestione proposta dall'entourage che vuole riportarlo in Italia) e Strefezza (il Lecce perde Banda per la Coppa d'Africa). Molto interessante l'idea Calvin Stengs, anche se sarà complesso strapparlo al Feyenoord. Livello più alto rispetto ai nomi fatti in precedenza. Di milioni ne servirebbero di più.

Alessandro Latini

Continua a leggere tutte le notizie di sport su