L’Ascoli a Lecco rompe il digiuno in trasferta: i bianconeri passano 2-0

Serie B, decima giornata. La formazione di Viali parte male, ma la sblocca con Nestorovski. Nella ripresa il raddoppio di Quaranta

di MASSIMILIANO MARIOTTI -
21 ottobre 2023
L'Ascoli festeggia la vittoria a Lecco

L'Ascoli festeggia la vittoria a Lecco

Lecco, 21 ottobre 2023 - L'Ascoli cambia marcia e trova la svolta anche in trasferta. In casa del Lecco i bianconeri soffrono eccessivamente nella prima parte, ma poi vincono 2-0 grazie alle stoccate di Nestorovski e Quaranta. Tra le due reti bianconere i padroni di casa sbagliano un rigore in maniera incredibile con Di Stefano dopo la sciocchezza difensiva, l'ennesima, di Adjapong. La scia di risultati utili consecutivi ottenuti dal Picchio sale così a cinque turni e ora la classifica inizia a farsi interessante.

Al Rigamonti-Ceppi i colpi di scena non sono mancati. Decisamente differenti sulla carta i valori tecnici delle due squadre. Anche se in campo la forza dei bianconeri non sembra emergere nella prima mezz'ora. Anzi, sono i blucelesti a mettere subito paura al Picchio: prima con la traversa di Buso poi con Di Stefano. I padroni di casa palleggiano bene e cercano con insistenza il vantaggio. I primi segnali di vita dei bianconeri arrivano soltanto col sinistro sganciato da Di Tacchio dal limite. Il Lecco spinge e si fa vedere per la terza volta da Viviano che stavolta dice di no a Crociata. Dalla panchina Viali scuote la testa, ma poco dopo i suoi uomini vanno avanti con Nestorovski. L'esperienza e il cinismo del macedone sono decisive sul grande regalo di Lemmens. Il superficiale tocco di mano commesso da Adjapong apre la ripresa offrendo a Di Stefano la chance di presentarsi dal dischetto. A tradirlo però è il terreno viscido. L'attaccante segna ma, calciando, scivola e tocca la sfera con entrambi i piedi: Santoro non può che annullare. La più classica delle leggi del calcio così spiana la strada al raddoppio di Quaranta, bravo a correggere dentro un tiro da fuori di Milanese. Nel finale Rodriguez si divora il tris. L'Ascoli torna a vincere in trasferta dopo otto mesi.

Il tabellino

LECCO-ASCOLI 0-2 (primo tempo 0-1)

LECCO (4-5-1): Saracco; Lemmens (dal 40' s.t. Eusepi), Celjak, Bianconi, Caporale; Buso, Ionita (dal 34' s.t. Tordini), Sersanti (dal 19 s.t. Galli); Crociata, Di Stefano (dal 19 s.t. Guglielmotti); Novakovich. Panchina: Melgrati, Degli Innocenzi, Pinzauti, Donati, Zambataro, Lepore, Boci, Agostinelli. All. Bonazzoli

ASCOLI (4-3-2-1): Viviano; Adjapong (dal 14' s.t. Bayeye), Bellusci, Quaranta, Falasco; Falzerano, Di Tacchio, Caligara (dal 14' s.t. Kraja (dal 37' s.t. Gnahoré)); Mendes (dal 32' s.t. Giovane), Milanese (dal 32' s.t. Rodriguez); Nestorovski. Panchina: Barosi, Haveri, Millico, D'Uffizi, Manzari, Masini, Rossi All. Viali

ARBITRO: Santoro di Messinaù

MARCATORI: al 35' p.t. Nestorovski, al 10 s.t. Quaranta

NOTE: 3.298 spettatori (1.833 abbonati, quota di 26.369 euro), incasso complessivo di 48.509 euro; ammoniti Crociata, Sersanti, Buso per il Lecco, Caligara, Falzerano per l'Ascoli; tiri in porta 4-5; tiri fuori 6-7, fuorigioco 3-0, corner 5-2; recupero 3' pt, 4' st.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su