Formisano coccola il giovane Grifo: "Vinto coi ragazzi del 2004 e 2005"

Il tecnico del Perugia e il successo sulla Fermana: "Che gioia il cross di Polizzi e il gol di Seghetti..."

16 febbraio 2024
Formisano coccola il giovane Grifo: "Vinto coi ragazzi del 2004 e 2005"

Alessandro Seghetti dopo il gol: festeggiato da compagni e tifosi sotto la Nord

La festa di tutti, il sorriso dei giovani: è questa la fotografia dei tre punti con la Fermana, arrivati dopo una sfida fatta di sofferenza ma sempre con l’obiettivo chiaro di cercare il gol. "Questa è una delle vittorie più belle che un allenatore possa ottenere, per due motivi: primo perché non abbiamo cambiato il piano gara; secondo per il gol confezionato dal coraggio dei ragazzi, che arrivano ogni mattina al campo prima di me – ha spiegato il tecnico Alessandro Formisano al termine della gara – Questa vittoria non è scontata. Il gol è un manifesto di quanto di buono fatto negli ultimi anni perché lo hanno costruito un 2005 e un 2004".

Alessandro Formisano proprio nell’emergenza ha visto la possibilità di mettere in mostra le qualità dei giovani biancorossi che ha visto crescere nella Primavera biancorossa. A fine gara, in campo, c’erano Iannoni (22), Giunti (18), Seghetti (20), Polizzi (18), Agosti (18), ed è nei minuti finali che i biancorossi hanno trovato il gol vittoria contro la Fermana, con il cross di Polizzi e la rete di Seghetti.

"I giovani? Non mi va giù quando si parla di questi ragazzi senza fondamento, quando non si conosce il percorso – ha spiegato nel dopogara Formisano – Sono ragazzi che vengono da un percorso di crescita che ha visto sacrificio e lavoro. Questa è la vittoria di tutte quelle persone che lavorano nell’ombra. Il settore giovanile del Perugia fa un lavoro straordinario. Parte del futuro del Grifo si deve costruire da questi ragazzi".

L’ideale, per poter continuare il percorso iniziato nel nuovo anno, con cinque vittorie in sette partite, è quello di creare il giusto equilibrio tra giovani e esperti. Per fare questo ci sarà bisogno di recuperare i tanti giocatori infortunati.

"Dobbiamo trovare il giusto mix nel dare minutaggio ai nostri giovani e allo stesso tempo però abbiamo bisogno di recuperare alcuni giocatori di esperienza. In vista del rush finale questo mix ci può dare qualcosa in più".

E adesso però il calendario propone lo scontro a Sassari con la Torres, seconda della classe con sette punti in più.

"La Torres? La analizzeremo subito, sarà una gara completamente diversa. Loro saranno spregiudicati, ma sapremo come affrontarli e sapremo giocarci le nostre carte. Dovremo gestire la loro aggressività".

L’applauso ai giovani arriva anche da Dell’Orco. "Nel calcio ci vuole il coraggio di lanciare i giovani e il mister ha dimostrato di averne – ha spiegato il capitano di giornata – Sono contento per i ragazzi che sono entrati. Si impegnano, danno sempre tutti e ci possono dare una grande mano. Questa è una vittoria che ci aiuta tanto, dà morale. Sbloccarla alla fine è un valore aggiunto e da qui in avanti ci può dare qualcosa in più. La nostra qualità migliore? Il gruppo".

Continua a leggere tutte le notizie di sport su