Il Perugia cala il tris, è una ripresa da Paz. Sotto in avvio, Spal piegata in undici minuti

Uno schiaffo a freddo, dopo cinque minuti, che lascia strascichi per un tempo. Ma nella ripresa, con la squadra rivoluzionata,...

di FRANCESCA MENCACCI -
22 gennaio 2024
Il Perugia cala il tris, è una ripresa da Paz. Sotto in avvio, Spal  piegata in undici minuti
Il Perugia cala il tris, è una ripresa da Paz. Sotto in avvio, Spal piegata in undici minuti

Uno schiaffo a freddo, dopo cinque minuti, che lascia strascichi per un tempo. Ma nella ripresa, con la squadra rivoluzionata, in undici minuti il Perugia prima pareggia il conto e poi spazza via la Spal, grazie alla rete di Lisi e alla doppietta di Paz. Il Perugia di Formisano conquista la terza vittoria consecutiva, la prima volta in campionato, resta saldo al terzo posto e scalda il suo pubblico. Un risultato che conforta, un gioco che mette in vetrina giocatori come Torrasi, che esalta altri come Paz, una spinta favorita anche dall’arrivo di Sylla, che alimenta le azioni di attacco. Ma la scena la rubano in due: Formisano che legge la partita e la cambia e Francesco Lisi che, al rientro dopo tre turni di squalifica, prima pareggia con un eurogol, poi fa l’assist per il sorpasso e infine calcia l’angolo che porta al tris. Non era facile, perché la Spal delle ultime settimane aveva trovato solidità. E il gol, su calcio piazzato dopo cinque minuti, scombina ulteriormente i piani del Grifo, già in difficoltà a trovare varchi. Serviva una strategia e Formisano la mette in pratica nell’intervallo con l’inserimento di Seghetti al posto di un centrocampista, con la scelta di Mezzoni in difesa (al posto di Dell’Orco frenato da un probleme e forse dalle voci di mercato) a supportare le scorribande di Paz e l’ingresso di Lisi per Cancellieri. Pronti via la Spal passa: angolo di Maistro (il giocatore più pericoloso), Peda dalle retrovie brucia tutti e mette dentro. Bartolomei risponde su punizione, Del Favero (che rileva all’ultimo Alfonso) alza sopra la traversa (8’). E mentre il Perugia prova ad aggirare gli ostacoli, al 23’ la Spal va ad un passo dal raddoppio con Antenucci che brucia Vulikic, conclude a portiere battuto con la palla che si spegne a fil di palo. Il Grifo ci prova con Sylla (31’) su cross di Matos. All’intervallo Formisano opera i tre cambi e il Grifo inizia a correre. In ripartenza Paz pesca Sylla sul secondo palo che di testa trova Del Favero pronto (6’). Il Grifo guadagna metri e su una palla che torna indietro da un tentativo fallito ci si avventa Lisi che da fuori lascia partire un missile che si insacca alle spalle di Del Favero (15’). Il Perugia si carica col pareggio, e quattro minuti dopo passa: protagonista ancora Lisi che dalla sinistra crossa lungo per l’inserimento di Paz che fa 2-1. Non finisce qui, perché al 26’ arriva il tris, ancora di Paz su angolo calciato da Lisi. Al 42’ ci prova Seghetti mentre allo scadere Sylla fa tutto bene ma trova il palo.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su