Il Perugia si ritocca. Con l’Olbia solo vincere. In attacco col tridente. Al centro con qualità

Il Perugia, con assenze importanti, cerca di tornare al successo e Francesco Baldini sta pensando a qualcosa di diverso. Novità potrebbero esserci in tutti i reparti, con Seghetti in dubbio e Cancellieri che lavora a parte. Santoro arretra in mediana, mentre l'attacco potrebbe essere un tridente con Ricci, Matos e Seghetti.

di FRANCESCA MENCACCI -
2 dicembre 2023
Con l’Olbia solo vincere. In attacco col tridente. Al centro con qualità
Con l’Olbia solo vincere. In attacco col tridente. Al centro con qualità

Terzo attacco e seconda miglior difesa del torneo: i numeri del Perugia lontano da casa sono incoraggianti. Il Grifo ha conquistato fino ad ora la metà dei punti in trasferta, nonostante i pareggi indigesti sui campi di Rimini e Pineto e la sconfitta di Ancona. E allora, dopo i due pari, il Perugia deve tornare al successo e Francesco Baldini, viste le assenze importanti di Vazquez e Iannoni, sta pensando a qualcosa di diverso. Novità potrebbero esserci in tutti i reparti rispetto all’ultima sfida di campionato con la Carrarese. E anche nel modulo di partenza. Serve cercare qualcosa di più, soprattutto in fase realizzativa, per evitare che un gol dell’avversario possa vanificare la vittoria, come è accaduto in tante gare.

Intanto ci saranno da capire le condizioni di Seghetti: l’attaccante ha accusato più del previsto la partita con la Carrarese e in settimana ha alternato seduta differenziate a allenamenti con la squadra. Oggi Baldini avrà il verdetto, anche se difficilmente rinuncerà a Seghetti per il match in Sardegna.

Intanto la difesa. Anche Cancellieri non ha passato una settimana tranquilla, il terzino ha lavorato a parte e quindi potrebbe partire con la squadra ma domani potrebbe partire dalla panchina. Sulla fascia sinistra quindi ci sarà Bozzolan, mentre a destra il ballottaggio tra Mezzoni e Paz vede in vantaggio il secondo. Al centro del reparto arretrato, invece, conferme per Vulikic e Angella, con Dell’Orco che confida di poter rientrare per mettere minuti sulle gambe.

Capitolo centrocampo: senza Iannoni, fermato per un turno, Santoro arretra in mediana per dare un pizzico di qualità al reparto centrale, Bartolomei sarà in regia, mentre per l’ultimo posto Baldini potrebbe pensare anche a una soluzione più tecnica, con Torrasi al posto di Kouan. Una soluzione che potrebbe garantire al Perugia forse meno agonismo ma sicuramente più qualità.

E poi c’è l’attacco e qui Baldini potrebbe "giocare" con i tre interpreti che dovrebbero essere Ricci, Matos e Seghetti. In caso di tridente ci sarà Seghetti al centro con Ricci e Matos sulle fasce. Se non ci sarà cambio di modulo, spazio a Ricci alle spalle della coppia d’attacco. Nel caso in cui Seghetti non dovesse essere al meglio, allora toccherà a Matos giocare al centro con Ricci e Lisi sulle fasce.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su