Le feste sorridono alla Reggiana: Catanzaro battuto e seconda vittoria in quattro giorni

Calcio serie B. Girma, ancora protagonista, con un'incornata al 41esimo ha condannato i calabresi alla terza sconfitta di fila: granata a quota 23 punti, si torna in campo il 13 gennaio a Pisa

di GIUSEPPE MAROTTA -
26 dicembre 2023
L'esultanza della Reggiana vittoriosa contro il Catanzaro (foto Artioli)

L'esultanza della Reggiana vittoriosa contro il Catanzaro (foto Artioli)

Reggio Emilia, 26 dicembre 2023 – Sono festività da sogno per la Reggiana: col Catanzaro arriva la seconda vittoria in quattro giorni e la sosta può essere affrontata decisamente con grande serenità.

Si tornerà in campo, infatti, sabato 13 gennaio a Pisa coi nerazzurri (ore 16.15). Nel “boxing day” grande risposta del pubblico: con 10386 spettatori, la gara di oggi segna il record stagionale fino ad ora per la Reggiana in casa (12 in più rispetto alla sfida col Palermo).

Decisivo ancora una volta Natan Girma (4° gol in Serie B), al secondo sigillo consecutivo dopo quello di sabato a Bolzano col Sudtirol (e sempre di testa): una bella incornata al 41° su punizione di Kabashi.

L’inizio non era stato dei migliori: Bardi al 5’ para su Vandeputte, e poco dopo D’Andrea, in piena area, con un destro in diagonale ha solo sfiorato il palo. Potremmo dire che i calabresi siano finiti qui.

Nel corso della gara non ritmi scoppiettanti, col Catanzaro che costruiva in maniera molto sterile, e con la Reggiana sempre pronta a ripartire pericolosamente, alternando anche momenti in cui teneva il pallino del gioco.

Gondo può tirare un sospiro di sollievo: ha sbagliato due gol incredibili, a cospetto, va detto, di un grandissimo lavoro per la squadra con sponde e falli subiti. Le due occasioni: al minuto 8 (sullo 0-0) un tocco sottoporta da meno di un metro (cross di Pieragnolo, deviato) sparato incredibilmente contro Fulignati; l’altra nel finale, sull’1-0, quando Girma lo ha lanciato, ma il numero 11 ha pasticciato non tirando in porta a tu per tu col portiere giallorosso.

Pieragnolo, che era diffidato, salterà il Pisa (è stato ammonito): ci sarà tempo (18 giorni), però, per fare la conta dei presenti.

Ora in casa Reggiana si può guardare al girone di ritorno un po’ di tranquillità in più.

Il tabellino

REGGIANA-CATANZARO 1-0

REGGIANA (3-4-2-1): Bardi; Sampirisi, Szyminski, Marcandalli; Fiamozzi, Kabashi, Bianco, Pieragnolo (1’st Libutti); Crnigoj (21’st Portanova), Girma (48’st Melegoni); Gondo (29’st Antiste). A disp.: Sposito, Satalino, Varela, Lanini, Romagna, Nardi, Pajac. All.: Nesta

CATANZARO (4-4-2): Fulignati; Situm, Krastev (17’st Kranjc), Brighenti, Scognamillo; D’Andrea (35’st Olivieri), Verna (1’st Ghion), Pontisso (38’st Stoppa), Vandeputte; Sounas (1’st Biasci), Ambrosino. A disp.: Sala, Borrelli, Brignola, Pompetti, Miranda, Katseris. All.: Vivarini

Arbitro: Camplone di Pescara (Bottegoni e Miniutti; IV ufficiale Turrini; Var Maggioni, Avar Perenzoni)

Reti: Girma al 41’pt.

Note: spettatori 10386 (nuovo record stagionale in casa per la Reggiana), per un incasso lordo di 126.166,95 euro. Ammoniti Scognamillo, Pieragnolo, Sounas, mister Nesta, Ghion, Ambrosino e Bianco. Angoli: 2-5. Recuperi: 2’ e 4’.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su