Roma-Verona: probabili formazioni, orario e dove vedere la partita

I giallorossi ospitano i veneti all'Olimpico, nella partita di debutto di De Rossi sulla panchina capitolina

di FILIPPO MONETTI -
19 gennaio 2024
Daniele De Rossi
Daniele De Rossi

Roma 19 gennaio 2024 - Nonostante la Supercoppa Italiana, non tutto il campionato di Serie A si ferma e già da domani torna a giocarsi il massimo campionato italiano. Alle 18 di domani, sabato 20 gennaio, infatti allo Stadio Olimpico si giocherà il primo anticipo della ventunesima giornata di campionato, che metterà di fronte Roma e Verona in un match dai contorni incandescenti. All'andata a imporsi fu la formazione scaligera, che davanti al proprio pubblico vinse per 2-1 grazie ai gol di Duda e Ngonge, con Aouar a dimezzare lo svantaggio prima del triplice fischio finale.

Il club giallorosso ha infatti appena vissuto un grandissimo terremoto interno, con l'esonero di José Mouirinho, in odore da settimane, ma che nonostante questo, ha colto di sorpresa tifosi e piazza, scatenando anche qualche piccolo malumore tra una fetta del tifo giallorosso. La scelta per il sostituto è ricaduta su uno dei grandi simboli, insieme a Francesco Totti, della Roma, vale a dire Daniele De Rossi, reduce dall'esperienza poco fortunata con la Spal lo scorso anno, conclusa con la retrocessione della formazione ferrarese in Serie C. Consapevole di essere un traghettatore, l'ex capitano ha dichiarato di voler "lottare fino alla morte" per restare sulla panchina capitolina e già contro il Verona si aspetta una sfida complicata, che potrebbe anche vedere un importante cambio di modulo da parte dell'allenatore. Per il match il tecnico recupera Dybala, e si affiderà alle giocate di Lukaku per cercare di sfondare il muro gialloblu che si troverà di fronte.

Dall'altra parte però Baroni e i suoi ragazzi non vorranno fare da sparring partner per il ritorno del figliol prodigo in quel di Roma. Il Verona dopo un ottimo avvio di stagione, compresa la vittoria nel match di andata proprio sui capitolini, ha incontrato un periodo di grossa flessione, collezionando una lunga serie di sconfitte. Il successo dell'ultima giornata contro l'Empoli nel primo scontro diretto per la salvezza del girone di ritorno ha dato nuova linfa ai gialloblu, anche se non è bastato a uscire dalla zona retrocessione, in virtù della vittoria del Cagliari sul Bologna nella medesima giornata di campionato. Baroni dovrà però far fronte al mercato, che ha visto Ngonge, vero trascinatore della prima parte di stagione degli scaligeri, lasciare Verona per volare a Napoli, dove disputerà la seconda parte di stagione. Oggi si stanno svolgendo le visite mediche di Ruben Vinagre, Elayis Tavsan e Joseph Ceesay. L'obiettivo sarebbe ottenere quanto prima l'ufficialità per rendere disponibili i giocatori già per la trasferta di Roma

A dirigere la sfida dell'Olimpico, valevole per la ventunesima giornata di Serie A, è stato designato Juan Luca Sacchi, della sezione di Macerata. Il fischietto marchigiano sarà coadiuvato dagli assistenti Pasquale Capaldo e Salvatore Affatato, con Luca Massimi quarto uomo. In sala Var siederanno Luca Pairetto (Var) e Paolo Valeri (Avar). Per il direttore di gara è il secondo match tra Roma e Verona diretto in carriera, con il precedente risalente alla scorsa stagione, quando i giallorossi si imposero per 1-3 al Bentegodi. Nel complesso tre le partite dei capitolini dirette dall'arbitro, con due vittorie e una sconfitta nel bottino complessivo, una questa stagione, quando la squadra, allora di Mourinho, si impose per 7-0 sull'Empoli. Dieci invece i precedenti con l'Hellas Verona, una metà in Serie A, l'altra in Serie B, con un bilancio di 6 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte.

Probabili formazioni

A differenza di Mourinho, De Rossi potrebbe virare a un modulo con difesa a quattro per il suo debutto sulla panchina romanista. Davanti a Rui Patricio, Huijsen e Llorente occueperanno i ruoli di centrali, mentre Karsdorp e Spinazzola andranno sulle fasce. Nel centrocampo a tre, Cristante è squalificato, quindi ci sarà Paredes ad agire da vertice basso, supportato da Bove e Pellegrini. Pronto invece un tridente in attacco composto da Dybala ed El Shaarawy rispettivamente a destra e a sinistra, a supporto di Romelu Lukaku, che dovrà guidare l'attacco romanista.

Tra squalifiche e cessioni di mercato, Baroni rischia di ritrovarsi con la rosa ridotta all'osso per la sfida contro i giallorossi, salvo colpi in entrata last minute. Senza Coppola in difesa, al fianco di Dawidowicz ci sarà Magnani al centro della linea a quattro davanti a Montipò, con Tchatchoua e Cabal sulle fasce. Folorunsho e Serdar saranno i due mediani, con Duda squalificato, mentre sulla trequarti sarà la prima volta senza Ngonge, ceduto al Napoli, e con Lazovic squalificato, pronti dunque Mboula, Suslov e Saponara. Djuric in vantaggio su Henry per guidare l'attacco scaligero. 

Roma (4-3-3): Rui Patricio; Karsdorp, Llorente, Huijsen, Spinazzola; Bove, Paredes, Pellegrini; Dybala, Lukaku, El Shaarawy. All. Daniele De Rossi.

Verona (4-2-3-1): Montipò; Tchatchoua, Dawidowicz, Magnani, Doig; Folorunsho, Serdar; Saponara, Suslov, Mboula; Djuric. All. Marco Baroni.

Dove vedere la partita

La partita fra Roma ed Hellas Verona dello stadio Olimpico, valevole per la ventunesima giornata di Serie A, inizierà alle ore 18 di sabato 20 gennaio 2024. La partita sarà visibile in esclusiva in streaming su Dazn, con collegamento in diretta a partire dalle 17:45. Si potrà seguire il match scaricando l'app sulla propria smart tv oppure collegando il televisore a una console PlayStation 4/5, Xbox, oppure ad un TIMVISION BOX, ad un dispositivo Amazon Fire TV Stick o Google Chromecast. Visione possibile anche tramite app o sito Dazn su tablet, pc e smartphone. L'incontro sarà disponibile anche su Sky solo per chi ha acquistato il pacchetto Zona Dazn sulla piattaforma. I telecronisti scelti dalla piattaforma per raccontare l'incontro sono Pierluigi Pardo e Andrea Stramaccioni.

Statistiche e precedenti

Dopo il successo nel match d’andata per 2-1, il Verona potrebbe vincere entrambe le sfide in una singola stagione contro la Roma in Serie A per la seconda volta nella sua storia, dopo il 1968-69, quando Giancarlo Cadè sedeva in panchina a guidare. Grande equilibrio nelle ultime sette sfide tra queste due squadre in Serie A: tre successi per parte (incluso il 3-0 a tavolino a favore degli scaligeri del 19 settembre 2020) e un pareggio.

Da parte sua però la Roma è rimasta imbattuta nelle ultime 26 sfide casalinghe contro il Verona in Serie A (20V, 6N), l’ultimo successo degli scaligeri in casa dei giallorossi risale al 28 gennaio 1973; solo contro il Bari (30), i capitolini hanno una striscia aperta più lunga di match consecutivi senza sconfitte interne nel torneo. Gli scaligeri vanno però a caccia di continuità per ottenere la salvezza. I ragazzi di Baroni hanno vinto due delle ultime quattro partite di campionato (2P), tanti successi quanti nelle precedenti 20 gare di Serie A (6N, 12P). Dopo la vittoria contro l’Empoli, i veneti potrebbero ottenere due successi di fila in campionato per la prima volta dallo scorso agosto, proprio contro Empoli e Roma.

Continua a leggere tutte le notizie di sport su