Serie B, 24° giornata: il Catanzaro ribalta l’Ascoli, vincono anche Parma, Venezia e Bari

Nove match conclusi in questa 24° giornata di Serie B. Il Como ha vinto il derby lombardo con il Brescia e il Venezia è tornato al successo contro il Sudtirol. Pari per Cremonese e Modena contro Cosenza e Reggiana

di KEVIN BERTONI -
10 febbraio 2024
La sfida tra Catanzaro e Ascoli
La sfida tra Catanzaro e Ascoli

Milano, 10 febbraio 2024 – Ventiquattresima giornata di Serie B che tra l’anticipo di ieri e le otto partite odierne ci ha regalato gol e spettacolo. Dal gol di Strefezza decisivo nella vittoria del Como, fino al successo in rimonta del Catanzaro sull'Ascoli, passando per le vittorie di Venezia e Parma. L’unica gara che resta da giocare è il posticipo di domenica che metterà di fronte Ternana e Spezia, un match fondamentale in ottica salvezza.

Ci pensa ancora Strefezza

Come già accaduto la scorsa giornata, il colpo della sessione invernale del calciomercato del Como si rivela fondamentale. A Gabriel Strefezza bastano 7 minuti per mettere la sua firma nel match contro il Brescia. Servito da Curto, controlla nello stretto e poi siluro che Andrenacci non può tenere. Galvanizzati dal gol, i padroni di casa giocano bene e tengono il Brescia nella propria metà campo, ma gli ospiti si fanno vedere con Olzer che centra la traversa. Il Como sfiora il raddoppio nella ripresa con Verdi e Gabrielloni, poi nel finale è tutta resistenza per salvare il risultato. Tre punti d’oro per Roberts e secondo posto.

Como 1-0 Brescia. Strefezza (COM) 7’

Il Palermo ferma la corsa della Feralpi

Dopo tre giornate si ferma la striscia di risultati utili della Feralpi che perde in casa contro il Palermo. A iniziare meglio però sono i padroni di casa: al 22’ Compagnon centra la traversa, un minuto dopo Ceppitelli impegna Pigliacelli mentre il Palermo ha una sola misera chance nel primo tempo. Nella ripresa le cose cambiano: Brunori trova Ranocchia che fa 0-1. La Feralpi accusa il colpo e tempo dieci minuti subisce anche il gol del raddoppio da Soleri. Nel finale accorcia Dubickas, ma ormai è troppo tardi.

FelapiSalò 1-2 Palermo. Ranocchia (PAL) 68’, Soleri (PAL) 76’, Dubickas (FER) 91’

Torna al successo il Venezia contro il Sudtirol

Vuole ritrovare subito la vittoria Venezia che va sul campo del Sudtirol. La squadra di Vanoli parte aggressiva e trova l’1-0 con Pohjanpalo che gira bene al volo. Ancora arancioneroverdi al ventesimo con Sverko che va vicino al raddoppio, ma ci pensa Poluzzi. Si gioca a una porta sola anche nei primi minuti della ripresa, poi al 75’ Masiello rimedia il secondo giallo, lascia i suoi in dieci e di fatto chiude ogni speranza per il Sudtirol. All’81’ il Venezia riparte con Ellertsson che lascia per Zampano che a porta vuota fa 2-0. C’è temp anche per calare il tris con Pohjanpalo che fa 11 in stagione.

Sudtirol 0-3 Venezia. Pohjanpalo (VEN) 12’, Zampano (VEN) 81’, Pohjanpalo (VEN) 93’

Coda risponde a Marcandalli, pari tra Cremonese e Reggiana

Dopo un primo tempo non esaltante allo Zini, nel secondo arrivano le emozioni. Calcio d’angolo Reggiana al 57’ e Marcandalli che svetta su tutti per fare 0-1. Dopo pochi minuti è decisivo Bardi con una grandissima parata su Vazquez, ma al 70’ arriva il gol del pareggio con Coda che gira al volo su cross di Zanimacchia. La Cremo avrebbe anche ribaltato il risultato con Falletti, ma l’arbitro annulla tutto per un fallo a inizio azione di Castagnetti su Bianco. Settimo risultato utile consecutivo per la squadra di Nesta, si ferma invece la Cremonese.

Cremonese 1-1 Reggiana. Marcandalli (REG) 57’, Coda (CRE) 70’

Un punto a testa per Modena e Cosenza

Succede tutto nei primi venticinque minuti al Braglia. Al quarto d’ora Gliozzi buca Micai, ma non c’è quasi tempo di esultare che Tutino di testa, dopo cinque minuti, pareggia i conti. Si esaltano i due portieri: prima Seculin che mette le mani su una conclusione di Marras, poi Micai su un tiro al volo di Ponsi. Nella ripresa ancora Tutino si fa vedere in avanti, ma il suo tiro viene parato. Al minuto 85 arriva il rosso per Marras e il match si chiude in parità.

Modena 1-1 Cosenza. Gliozzi (MOD) 16’, Tutino (COS) 23’

Il Parma vince anche a Cittadella

Parte forte il Parma che sblocca il match dopo 8 minuti con il talento del solito Bernabè che al volo segna il sesto gol in campionato. Ancora i ducali avanti che cercano subito il raddoppio e lo trovano dopo trenta minuti dal primo gol: Benedyczak salta secco Carissoni, cross a cercare Hernani che in area segna al volo di destro. Reazione Cittadella un attimo prima della pausa con Vita che libera Negro che non sbaglia davanti alla porta. Nel secondo tempo ritmi più bassi con il Parma che controlla senza soffrire troppo e porta a casa i tre punti.

Cittadella 1-2 Parma. Bernabè (PAR) 8’, Hernani (PAR) 38’, Negro (CIT) 45’

Ultimi dieci minuti fatali per l’Ascoli, vince il Catanzaro

Emozioni a non finire tra Catanzaro e Ascoli, la partita più bella di questo sabato di Serie B. Primo dei cinque gol che arriva al 17’ con Antonini che sugli sviluppi di un angolo la mette dentro di testa su cross di Ambrosino. Pareggio che arriva dopo sette minuti con Mantovani che sbuca su cross di Falzerano. Verso la fine del primo tempo l’Ascoli va in vantaggio con capitan Botteghin. Nella ripresa gli ospiti controllano il ritmo della partita, ma al 58’ Valzania si fa espellere e inizia la sofferenza. Pari Catanzaro al minuto 81’ con Bellusci che nel tentativo di anticipare Iemmello un cross finisce per metterla nella propria porta. Ed è proprio Iemmello che cinque minuti più tardi manda in visibilio i suoi tifosi segnando il gol del definitivo 3-2 sugli sviluppi di un calcio d’angolo.

Catanzaro 3-2 Ascoli. Antonini (CAT) 17’, Mantovani (ASC) 24’, Botteghin (ASC) 37’, Bellusci aut. (CAT) 81’, Iemmello (CAT) 86’

Il Bari torna vincere, ne fa le spese il Lecco

Successo fondamentale per il Bari che in casa batte il Lecco, sempre più ultimo. L’unica emozione del primo tempo è il gol di Benali al 26’ che ha trovato la porta con un destro fortissimo. In apertura di ripresa ci pensa Puscas a fare 2-0 per i galletti: Maita la mette di tacco a centroarea dove arriva il bomber a segnare il raddoppio in spaccata. Al 65’ si supera Brenno che vola su una palla destinata all’incrocio dopo un tiro di Lepore. Dopo la bella parata del proprio portiere, il Bari va dall’altra parte e fa il terzo con Sibilli che di testa batte Melgrati. Negli ultimi dieci minuti c’è il gol di Novakovich a rendere meno amaro il passivo. Vittoria importante e convincente per il Bari, crisi senza fine per il Lecco.

Bari 3-1 Lecco. Benali (BAR) 26’, Puscas (BAR) 53’, Sibilli (BAR) 69’, Novakovich (LEC) 81’

Caracciolo e Barbieri regalano tre punti al Pisa

Primo tempo senza occasioni, con l’unico accadimento degno di nota è l’espulsione di Giordano per somma di ammonizioni: primo fallo al 42’ su Veloso, poi tempo tre minuti e arriva il secondo giallo per un intervento in ritardo su Barbieri. Il Pisa si porta avanti al 58’ con Caracciolo che lo fa bellissimo: destro da fuori area, traversa e rete, imprendibile per il portiere. Tempo una decina di minuti e arriva il raddoppio: Marin lancia, Touré fa la sponda per Barbieri che colpisce di sinistro da dentro l’area e la mette alle spalle di Stankovic. Complice anche l’uomo in meno, la Samp non ha la forza di reagire e arriva la sconfitta.

Pisa 2-0 Sampdoria. Caracciolo (PIS) 58’, Barbieri (PIS) 70’

Continua a leggere tutte le notizie di sport su