L’allenatore in vista del match-salvezza di Ascoli, ha provato varie soluzioni tattiche. Conferme in difesa, qualche novità in attacco

Possibile l’arruolamento di Kouda, al fianco di Verde o Antonucci con Pio Esposito punta centrale

di FABIO BERNARDINI -
8 dicembre 2023
Conferme in difesa, qualche novità in attacco
Conferme in difesa, qualche novità in attacco

Mister Luca D’Angelo, in vista del match-salvezza di Ascoli, ha provato varie soluzioni tattiche. In porta giocherà Zoet, visto anche le non buone condizioni fisiche di Dragowski, mentre in difesa si va verso le conferme di Amian ed Elia ai lati, Muhl e Nikolaou centrali. A centrocampo difficilmente D’Angelo si priverà di Bandinelli e di Salvatore Esposito, sono invece in ballottaggio Zurkowski e l’ex ascolano Cassata per il posto che residua. Una prospettiva quest’ultima che prevederebbe l’arruolamento di Kouda in attacco, al fianco di Verde o Antonucci con Pio Esposito punta centrale. Diversamente, ed è questa la soluzione più provata, nel caso in cui il tecnico optasse nel tridente aquilotto per Antonucci e Verde a ridosso dell’unica punta Pio Esposito, Kouda sarebbe dirottato a centrocampo nel ruolo di mezzala destra in luogo di Zurkowski o Cassata. Particolare curioso quest’ultimo giocò nelle fila dell’Ascoli il match del 2 ottobre 2016 che vide i bianchi vincenti con doppietta di Nenè. Saranno assenti per infortunio Dragowski, Wisniewski e Reca, tornerà tra i convocati Hristov. Sul fronte ascolano, mister Fabrizio Castori, in attesa di rinforzi dal prossimo mercato di gennaio - il profilo più gettonato è quello dell’ex aquilotto Soufiane Bidaoui - dovrà fronteggiare l’emergenza nel reparto arretrato visto le assenze certe dei difensori Tavcar e Bogdan e probabile di Bellusci. Assenti anche i centrocampisti Kraja e Caligara e gli attaccanti Nestorovski e Falzerano. Circa cinquecento i tifosi del Picchio che mercoledì scorso si sono presentati al campo di allenamento per incitare i bianconeri.

Si preannuncia, dunque, un Del Duca ricolmo di tifosi grazie anche all’iniziativa del club marchigiano che ha abbassato del 44 per cento i prezzi dei biglietti. Non mancheranno sugli spalti anche i supporter spezzini, oltre un centinaio, che nonostante la situazione disastrosa della loro squadra del cuore, unitamente ai costi del lunghissimo viaggio, saranno eroicamente al fianco dei colori bianchi per l’impresa.

In vista dei match casalinghi contro il Bari e il Modena, lo Spezia ha poi varato un mini abbonamento a prezzi stracciati: solo 15 euro per le curve e 30 euro per la gradinata. I mini abbonamenti saranno acquistabili a partire da lunedì prossimo alla biglietteria del Picco per chi non è in possesso di Eagle Card, online per chi ne è provvisto.

Infine, la Lega di Serie B ha diramato i giorni e gli orari delle partite fino alla 28° giornata: Como-Spezia si giocherà sabato 13 gennaio alle ore 14, Spezia-Cremonese sabato 20 gennaio, alle ore 14. Il derby Pisa-Spezia verrà disputato sabato 27 gennaio alle ore 16,15, mentre Spezia-Catanzaro è in programma sabato 3 febbraio alle ore 14. A seguire Ternana-Spezia domenica 11 febbraio (ore 16,15), Spezia-Cittadella sabato 17 febbraio (ore 14), Modena-Spezia domenica 25 febbraio (ore 16,15), Spezia-Feralpisalò mercoledì 28 febbraio (ore 20,30), Bari-Spezia domenica 3 marzo (ore 16,15).

Continua a leggere tutte le notizie di sport su